Reddito di cittadinanza ad affiliati alla ‘ndrangheta: 23 denunciati

Denunciati 23 furbetti del reddito di cittadinanza a Vibo Valentia. Grazie a false dichiarazioni percepivano il sussidio nonostante fossero pregiudicati

Catania, in manette per usura (foto dal web)
Guardia di Finanza (foto dal web)

Scoperti nuovi “furbetti” del reddito di cittadinanza a Vibo Valentia, in Calabria. Grazie ai controlli di Inps e Guardia di Finanza sono stati intercettate e fermate 23 persone che ricevevano il sussidio senza però averne diritto. Avevano reso false dichiarazioni o avevano omesso particolari rilevanti al fine di potersi aggiudicare il reddito.

Per questo la Procura della Repubblica di Vibo Valentia ha chiesto e ottenuto dal gip, il giudice per le indagini preliminari, il sequestro preventivo del denaro che i “furbetti” hanno percepito indebitamente. Il totale dei beni e del denaro posto sotto sequestro dal Tribunale ammonta a 80.672 euro.

LEGGI ANCHE -> Camorra, maxi sequestro: prendevano anche il reddito di cittadinanza – VIDEO

Reddito di cittadinanza a membri dei clan: 23 denunciati

Guardia di Finanza mascherine
Guardia di Finanza (Getty Images)

LEGGI ANCHE-> Gioco d’azzardo e reddito di cittadinanza: indagate venti persone

Non solo i riceventi non avevano le carte in regola per poter godere del reddito di cittadinanza, ma si trattava anche di pluripregiudicati. Infatti all’atto di presentazione della domanda per il beneficio voluto dal Movimento 5 Stelle, i 23 indagati avevano mentito. Non avevano comunicato di essere sottoposti a misura cautelare personale, cosa che li avrebbe fatti escludere dalle graduatorie.

Fra le accuse a loro carico anche quella gravissima di essere affiliati a clan di ‘ndrangheta. I reati a loro contestati sono infatti associazione per delinquere di tipo mafioso, estorsione, rapina, violazione di norme in materia di armi, sostanze stupefacenti e atti persecutori.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.

reddito cittadinanza denunce furbetti
Guardia di finanza (Getty Images)

Purtroppo non si tratta di un caso isolato: negli scorsi giorni erano state scoperte truffe per ricevere il reddito di cittadinanza anche a Foggia, in Puglia. Lì sono state denunciate ben 113 persone, che dovranno restituire all’Inps somme pari a 560mila euro. Fra loro 81 soggetti sono risultati pregiudicati e 8 sarebbero affiliati alla criminalità organizzata locale.