Violento scontro tra camion e autobus: 11 morti – VIDEO

Il bilancio del tragico incidente avvenuto questa domenica nella Cina orientale segna 11 vittime e 19 feriti.

Un grave incidente ha segnato un’autostrada della Cina orientale. La tragedia si è consumata nella provincia di Jiangsu, a nord di Shanghai, durante le prime ore di questa domenica (4 aprile). L’impatto ha coinvolto un camion e un autobus. Secondo le primissime ricostruzioni, l’autocarro ha attraversato lo spartitraffico al centro di un’autostrada e, durante la manovra, il veicolo è andato a scontrarsi violentemente contro il mezzo pubblico circolante nel senso di marcia opposto. Stando a quanto riferiscono i media locali, il pullman si è ribaltato: lo schianto è stato fatale per 11 suoi passeggeri.

LEGGI ANCHE >>> Pasqua, festa clandestina assembra 150 persone: l’intervento della polizia

Il drammatico bilancio delle vittime

Incidente stradale Latina due morti
Incidente stradale (Foto di Michael Schwarzenberger da Pixabay)

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >>> Violento attacco maoista: 22 soldati uccisi dai ribelli

Abc News riporta che, prima dell’impatto con l’autobus, il camion si è schiantato contro una barriera di sicurezza. La violenza dello scontro è stata tale da causare un vero effetto domino: oltre all’autobus, si sono capovolti anche gli altri due camion antecedenti al mezzo pubblico. Il bilancio delle vittime è critico: 11 morti e 19 feriti.

Stando a quanto riferiscono le fonti ufficiali, citate dall’agenzia di stampa Xinhua, gli incidenti stradali sono molto frequenti nella Repubblica Popolare Cinese: alla base degli scontri automobilistici vi sono: l’eccesso di velocità, i passaggi pericolosi, i veicoli in cattive condizioni e i conducenti, spesso al volante anche se stanchi e affaticati. Secondo le stime del National Bureau of Statistics, nel 2019 sono stati registrati oltre 248.000 incidenti stradali in Cina mentre sale a 63.000 il numero totale dei morti su strada.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter

La dichiarazione del Ministero della pubblica sicurezza cinese ha riferito l’apertura delle indagini per ulteriori accertamenti.

Fonte Abc News