Speravo de morì prima, la critica di Ilary Blasi alla serie: “E’ stato difficile…”

Giunge finalmente anche il parere di Ilary Blasi dopo la messa in onda della serie dedicata a Francesco Totti: “Speravo de morì prima”.

speravo morì prima Ilary Blasi
Francesco Totti e Ilary Blasi (Getty Images)

Ben tre settimane di messa in onda hanno lasciato con il fiato sospeso gli innumerevoli telespettatori di “Speravo de morì prima“, la miniserie proiettata su Sky Atlantic terminata lo scorso venerdì 2 aprile e dedicata con particolare attenzione all’ultimo anno di carriera calcistica del numero 10 della A.S. Roma, Francesco Totti. Un cast del tutto eccezionale che pare sia riuscito a spaziare vittoriosamente e con molta originalità tra le varie sfumature caratteriale dei suoi protagonisti. Ma al di là delle opinioni positive dei suoi già affermati fan, iniziano a sopraggiungere anche i pareri dei personaggi nella realtà. In questo caso sarà proprio la protagonista femminile Ilary Blasi, interpretata nei sei episodi dalla bellissima attrice romana Greta Scarano, a venire finalmente allo scoperto con un’inattesa dichiarazione.

Leggi anche —>>> Speravo de morì prima, l’indiscrezione sul papà cela una grande umanità

“Speravo de morì prima”, la critica costruttiva di Ilary e la polemica sul “barese”

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Davide Fan di Ilary Blasi (@davidefandiilary)

Potrebbe interessarti anche —>>> Speravo de morì prima, la seconda stagione è celata nel finale

Ad anticipare però le opinioni della nota showgirl e conduttrice saranno quelle dell’ex calciatore dalla maglia giallorossa Antonio Cassano che, rispettivamente interpretato dall’attore romano Gabriel Mortesi, avrà non poco da ridire a tal proposito. In una recente intervista televisiva ha affermato con assoluta risolutezza di non essere riuscito a cogliere la somiglianza e di non essersi mai comportato in maniera irrispettosa verso la famiglia di Francesco, come mostrato invece in uno degli episodi della serie tv diretta da Luca Ribuoli. “La sua parlata non c’entra niente” – ha aggiunto successivamente – “il barese è difficile. Altra cosa: il film è venuto bene, ma la realtà non c’entra niente con il film“.

A replicare, invece, in maniera del tutto contraria a quella dell’ex calciatore pugliese interverrà Ilary nelle ultime ore. Portando avanti una critica principalmente costruttiva tra le pagine di “Repubblica”.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Ilary Blasi Fanpage (@ilary_blasi_fanpage)

“E’ una storia che rappresenta un periodo, devi trovare il sapore. E c’era”, ha confessato la moglie di Francesco. “Se è stato difficile per gli spettatori, pensi per noi. Quando sei lì e segui una storia che è la tua vita, è normale che i primi dieci minuti provi una strana sensazione. Poi mi sono lasciata andare, ho seguito quello che accadeva [..] è raccontata molto bene”.