Crisi umanitaria dopo l’alluvione: 160 morti – VIDEO

Il bollettino è drammatico: da 113 salgono a 160 i decessi a causa della devastante pioggia torrenziale di domenica (4 aprile).

Nuovi aggiornamenti sulla situazione in Indonesia; in particolare per l’isola di Flores e il Timor orientale: le aree più colpite dal tragico fenomeno atmosferico della scorsa domenica. L’improvvisa alluvione del 4 aprile ha letteralmente scoperchiato i due territori del sud-est asiatico, ostacolando le operazioni di soccorso da parte del servizio di emergenza Indonesian National Board for Disaster Management. Secondo quanto ha riferito il suo portavoce Raditya Djati, la pioggia torrenziale, l’accumulo di detriti e il fango continuano a essere una “vera sfida” per la squadra di ricerca, ancora mobilitata nella missione umanitaria.

LEGGI ANCHE >>> Viola il coprifuoco: morto trasgressore dopo 300 squat – FOTO

Non si arresta il numero dei decessi: aggiornamenti

Terremoto Indonesia
Indonesia (Getty Images)

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >>> Drogato, strangolato e accoltellato: processo alla famiglia – VIDEO

L’alluvione di domenica ha provocato una vera crisi umanitaria: scoperchiando case, tetti e strade, la pioggia torrenziale, l’acqua delle dighe e il fango hanno letteralmente sommerso l’isola di Flores e il Timor orientale. Dalle primissime stime riportate dalla BBC, i 113 decessi sono saliti a 160. Stando a quanto riferisce il notiziario online Newsweek, finora i soccorritori sono riusciti a recuperare 49 corpi; mentre 28 persone sono rimaste gravemente ferite: lo ha riferito questo lunedì (1 aprile) il vice governatore di Nusa Tenggara orientale Josef Nae Soi in una conferenza stampa.

Secondo quanto riportano le autorità locali, citate dal media statunitense, il fango è precipitato dalle colline su dozzine di case nel villaggio di Lamenele, poco dopo la mezzanotte, sull’isola di Adonara nella provincia di Nusa Tenggara orientale. Tra le vittime si registrano anche “84 persone decedute altrove e 71 ancora disperse nelle province limitrofe.” Gravi inondazioni sono state registrate anche nella città di Bima, nella vicina provincia di West Nusa Tenggara: 2 morti e circa 10.000 abitazioni sommerse.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter

Altre 13 persone sono state recuperate nel distretto di Alor. Secondo quanto riferiscono le autorità, centinaia di persone sono fuggite dalle loro case: alcune strutture sono state completamente distrutte e spazzate via dalle acque alluvionali.

Fonte Newsweek