Gratta e Vinci, l’informatico e il noto guardalinee si intascavano cifre assurde

Gratta e Vinci: scoperta una truffa ordita da un informatico della Lottomatica e da un noto guardalinee. Si intascavano cifre assurde

Gratta e Vinci truffa
Gratta e Vinci (Getty Images)

Ennesimo caso di scorrettezze da parte di una banda romana, che si intascava cifre record introducendosi illegalmente nel server della Lottomatica, concessionaria del gioco del Lotto per conto dello Stato. I protagonisti della vicenda sono Fabio Giacovacci, informatico della suddetta azienda, e il noto guardalinee Cristiano Copelli, beneficiario di un’ingente somma. Già lo scorso 27 ottobre, al primo era stata sequestrata una cifra pari a 27 milioni di euro. Ora, a distanza di mesi, la storia si ripete. La banda, che recuperava i codici dei biglietti vincenti per poi suggerirli ad amici e parenti, si è resa responsabile di due, ulteriori maxi vincite: 5 milioni del Gratta e Vinci Milionario e 7 milioni del Gratta e Vinci Supercash.

LEGGI ANCHE —> Gratta e vinci: riconosci il biglietto vincente grazie ad un trucco

Gratta e Vinci, informatico e guardalinee si intascavano cifre assurde

Gratta e Vinci truffa
Lotteria (Getty Images)

LEGGI ANCHE —> Doppio successo tra gratta e vinci e superenalotto: il valore del premio

La prassi, per la banda romana, era ormai consolidata da tempo. Fabio Giacovacci, lavorando come informatico e funzionario della Lottomatica Holding spa, si introduceva nel server per scoprire i biglietti vincenti. In questo modo, l’uomo assicurava cifre eclatanti ad amici e parenti, che si precipitavano ad acquistare i biglietti su suo suggerimento. Solo lo scorso 27 ottobre, alla banda era stata sequestrata una cifra pari a 27 milioni di euro.

Questa volta, risulta coinvolto anche un noto guardalinee, Cristiano Copelli, a cui Giacovacci ha assicurato una somma record. Le indagini hanno infatti portato alla luce due ulteriori vincite ottenute con l’inganno: una da 5 milioni di euro, di cui risulta beneficiaria l’ex compagna di Giacovacci, attuale fidanzata del guardalinee, e una da 7 milioni di euro, di cui ha beneficiato la mamma dello stesso funzionario.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter

Gratta e Vinci truffa
Gratta e Vinci (Getty Images)

Stando al codice deontologico, Giacovacci, essendo un impiegato della Lottomatica, non avrebbe neanche dovuto partecipare alla lotteria. Tuttavia, non stupisce che vi siano persone che, noncuranti dei loro obblighi morali, facciano di tutto pur di arricchirsi con l’inganno.