Maneskin “Damiano via dal Gruppo” il motivo spiegato da Victoria

Con la vittoria al Festival di Sanremo i Maneskin hanno consacrato la loro popolarità. Un’indiscrezione ha lasciato il pubblico senza parole.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Måneskin (@maneskinofficial)

Un percorso fatto da alti e bassi. Nonostante tutto i Maneskin non si sono mai dati per vinti e hanno continuato la loro scalata verso il successo. Da XFactor alla vittoria del Festival di Sanremo 2021, tantissima la strada percorsa dalla band. Se oggi il quartetto si mostra consolidato sfoggiando un’immagine sicura non è sempre stato così.

La bassista Victoria De Angelis ha rivelato, durante un’intervista al Corriere della Sera di qualche settimana fa, alcune indiscrezioni dal passato. In particolare è intorno alla figura di Damiano che sono emersi aneddoti inediti.

LEGGI ANCHE > Damiano dei Maneskin e Giorgia Soleri: gli indizi sulla loro relazione

Maneskin e l’anima rock: criticità legate a Damiano

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Måneskin (@maneskinofficial)

LEGGI ANCHE > Maneskin, Victoria confessa il flirt: “Si sono stata con quell’uomo famoso”

Victoria ha avuto un ruolo centrale nella creazione dei Maneskin. La bassista ha raccontato come all’inizio della sua carriera abbia creato diversi gruppi. In uno di questi era già presente Damiano. “The Third Room”, il nome della band, aveva un’anima metal. Una scelta musicale non condivisa da Damiano che avrebbe voluto muoversi verso sonorità più pop. Proprio per questo è stato allontanato dal gruppo.

Poi la De Angelis ha incontrato Thomas Raggi, oggi chitarrista dei Maneskin, con cui ha creato un altra band. I due non trovavano il cantante giusto. Dopo aver sperimentato una voce femminile, Damiano è stato scelto tornando a suonare al fianco di Victoria.

“Si è rifatto vivo, mi ha scritto che voleva fare sul serio”, il commento della bassista.

Dopo la creazione del terzetto si è aggiunto Eithan Torchio, il batterista. Quest’ultimo ha risposta all’annuncio di ricerca pubblicato dal gruppo su Facebook. Da lì i Maneskin si sono consolidati e hanno scalato le classifiche. Il nome della band è una parole danese, che significa chiaro di luna, lingua di origine della bassista.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Måneskin (@maneskinofficial)

Nei prossimi mesi è previsto un tour a partire dal prossimo dicembre che, situazione sanitaria permettendo, durerà fino alla prossima primavera. Già tutto esaurito per le date di Roma e Milano.