Denise Pipitone, esame del DNA sulla ragazza russa: il risultato

E’ finalmente arrivato l’esito del test del Dna che tutti attendevano e che rivela se davvero la bambina scomparsa 17 anni fa, sia stata ritrovata.

Denise Pipitone parla avvocato famiglia
Denise Pipitone (screenshot Rai3)

Olesya Rostova non è Denise Pipitone. Dopo 17 anni di ricerche Piera Maggio ha visto di nuovo sfumare la possibilità di riabbracciare sua figlia, scomparsa il primo settembre del 2004 a Mazara del Vallo.

Nonostante in tutti questi anni le diverse segnalazioni che ha ricevuto si sono rivelate sbagliate, non ha mai perso le speranze riguardo il ritrovamento della piccola Denise, e si è sempre continuata a battere per ritrovarla, credendo ogni giorno che fosse viva e che prima o poi l’avrebbe potuta riportare a casa.

Oggi purtroppo l’esito del DNA ha confermato che Olesya Rostova, la 21enne russa che in un appello in tv ha cercato sua madre, non è Denise Pipitone.

LEGGI ANCHE —-> Denise Pipitone, la storia della bambina scomparsa nel nulla 15 anni fa

Olesya Rostova è Denise Pipitone

LEGGI ANCHE —> Denise Pipitone è viva? Una ragazza cerca la madre in tv – VIDEO

Gli italiani sono rimasti legati alla vicenda della piccola bambina scomparsa nel nulla chiedendosi per anni dove potesse essere finita, chi l’avesse rapita, se fosse ancora viva: oggi tutte queste domande non hanno ancora ricevuto una risposta.

Olesya è stata rapita all’età di 4 anni da un gruppo rom che l’ha inserita nella loro comunità. Si è ritrovata costretta, sin da subito, a chiedere l’elemosina per partecipare alla vita comune.

Ha vissuto in un campo rom russo fino all’età di 5 anni, quando la polizia ha scoperto che la madre non era una nomade, come le aveva fatto credere. Così è stata prelevata e portata in un orfanotrofio dove le hanno dato il nome di Olesya.

Mammina mia non ti ho mai dimenticata. Vorrei conoscerti e trovarti“, queste erano state le sue parole nell’appello che ha fatto a пусть говорят (“Lasciali parlare”), una trasmissione russa in onda sul Primo canale.

E’ stato in seguito alla segnalazione di una donna di Mosca, residente da diversi anni in Italia e che ricordava il caso di Denise Pipitone, che si è riacceso un barlume di speranza date le coincidenze e la somiglianza di Olesya con Piera Maggio.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.

Piera Maggio appello per DNA
iera Maggio e Olesya Rostova, il confronto (screen da video)

Quello di Denise resta ancora uno dei tanti casi irrisolti che non fa mettere l’anima in pace alla famiglia e agli inquirenti che continuano a indagare e a seguire le tracce della ormai ventenne di Mazara del Vallo.