Denise Pipitone, ennesimo dramma: la voglia sulla pancia chiarisce ogni dubbio

Si è appena giunti alla drammatica verità sul caso di Denise Pipitone: la voglia sulla pancia chiarisce ogni dubbio sulla somiglianza con Olesya Rostova.

Denise Pipitone Olesya voglia pancia
Denise Pipitone (Instagram @salvosottile_)

A due settimane dalla svolta sul caso di Denise Pipitone, sancita dall’appello straziante della ragazza Russa andata in onda sulle rete locali del paese dell’est Europa, un colpo di scena fulminante avrebbe svelato quale sia la verità a tal proposito. Mentre si resta ancora in attesa che venga riferito il risultato del referto sulle analisi del sangue della ventenne Olesya Rostova in diretta televisiva, l’ultim’ora su un dettaglio riscontrato sul suo corpo in confronto con quello della piccola scomparsa, chiarirebbe ormai ogni dubbio.

Leggi anche —>>> Denise Pipitone, Olesya parla sui social: per il web non ci sono dubbi

Denise Pipitone, una voglia sulla pancia è la conclusiva chiave di lettura

Potrebbe interessarti anche —>>> Denise Pipitone, parla Alberto Matano: “Vi spiego come la penso”

Si spegnerebbe dunque anche stavolta ogni speranza per la mamma di Denise, Piera Maggio, di ritrovare la sua piccola dopo 18 anni dalla sua scomparsa dal paesino di Mazzara Del Vallo. Le parole del legale della famiglia, Giacomo Frazzitta, dopo il suo giustificato scetticismo dimostrato delle ultime ore sulla questione speculativa dell’emittente russa “Tv1”. Si è pronunciato senza mezzi termini. “Lasciali Parlare”, il programma che ha preso in carico il caso, dovrà pronunciarsi definitivamente con la verità nella giornata di oggi.

A rincarare la dose interviene anche il giornalista e conduttore televisivo Salvo Sottile. Con un post condiviso soltanto pochi minuti fa sul suo profilo Instagram. Olesya Rostova non sarebbe Denise Pipitone. Lo avrebbe infatti confermato sul sito di “Fanpage” lo stesso Frazzitta.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da SuperGuidaTV (@superguidatv)

Una storia, quella arrivata dalla Russia, che aveva tenuto l’Italia con il fiato sospeso”. Ha sentenziato lo scrittore. “Divisa tra la speranza che mamma Piera potesse finalmente riabbracciare la sua Denise e lo sgomento per la gestione che la televisione russa ha avuto della vicenda. Una sorta di reality show consumatosi sulla pelle di una madre che da 17 anni aspetta di riabbracciare sua figlia”, ha poi concluso Sottile nella didascalia.