Condisce la pasta per errore con una pianta velenosa: uomo muore in ospedale

Nella giornata di lunedì, un uomo di 62 anni è morto all’ospedale di Pordenone, dove si trovava ricoverato dopo aver ingerito erroneamente i fiori di una pianta velenosa.

Pordenone pianta velenosa morto uomo
Colchico d’autunno (Marc – Adobe Stock)

Un uomo di 62 anni è morto nella giornata di lunedì all’ospedale di Pordenone, dove si trovava ricoverato da alcuni giorni. Il 62enne era stato trasportato presso il nosocomio dopo aver ingerito erroneamente il colchico d’autunno, un fiore molto velenoso e simile all’aglio selvatico e allo zafferano tanto da essere ribattezzato come “zafferano bastardo”. L’uomo, difatti, aveva preparato un piatto di pasta al pesto utilizzando il fiore in questione.

Leggi anche —> Precipita dal quarto piano di un palazzo: uomo perde la vita

Pordenone, ingerisce per errore pianta velenosa: 62enne muore avvelenato

Napoli si accascia malore lite muore ragazzo
Ambulanza (ChiccoDodiFC – AdobeStock)

Leggi anche —> Terribile incidente sulla provinciale: morto un uomo di 57 anni

Ha ingerito erroneamente un fiore molto velenoso, utilizzandolo come condimento per un piatto di pasta. È deceduto così Valerio Pinzana, ex bidello 62enne residente a Travesio, comune in provincia di Pordenone. Stando a quanto riporta la redazione de Il Gazzettino, Pinzana durante una passeggiata nei pressi della sua abitazione ha raccolto per errore dei fiori credendo si trattasse di agli selvatico. In realtà si trattava di colchico d’autunno, una pianta velenosa che contiene la colchicina, una sostanza altamente tossica in grado di uccidere un uomo anche se ingerita in piccole quantità. La pianta, per via della sua somiglianza con lo zafferano è soprannominata anche “zafferano bastardo”.

L’uomo rientrato in casa ha cucinato la pasta utilizzando il colchico d’autunno. Poco dopo ha iniziato a sentirsi male e le sue condizioni si sono velocemente aggravate. Trasportato presso l’ospedale di Pordenone, i medici hanno provato a salvargli la vita, ma purtroppo ogni tentativo è stato vano. Pinzana si è spento nella giornata di Pasquetta, lunedì 5 aprile, dopo alcuni giorni di ricovero.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter.

Palermo bambina morta malattia
(Paolese – Adobe Stock)

Diffusasi la notizia, la comunità di Travesio è rimasta sconvolta ed ha inviato numerosi messaggi alla famiglia del 62enne che, come riporta Il Gazzettino, lascia la compagna e il figlio.