Scomparsa Aurélie Vaquier: ritrovato corpo nella sua abitazione – FOTO

Il cadavere potrebbe appartenere alla 39enne scomparsa lo scorso 28 gennaio. Le parole del procuratore locale.

Il compagno di Aurélie Vaquier, ricercata da settimane, è stato preso in custodia questo mercoledì (7 aprile) dopo il ritrovamento a Bédarieux, comune francese nel dipartimento di Hérault, del cadavere di una donna. Secondo quanto riportano i media locali, la salma è stata rinvenuta sotto una lastra di cemento proprio nell’abitazione dove conviveva la coppia. Di conseguenza, il corpo ritrovato è “molto probabilmente” quello della 39enne, scomparsa a partire da giovedì 28 gennaio 2021.

LEGGI ANCHE >>> Salvato monaco buddhista intrappolato in una grotta allagata – VIDEO

L’agghiacciante scoperta nell’abitazione della coppia

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Sud De France NY (@suddefranceny)

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >>> Uccidono una donna e bruciano il suo cadavere: arrestati due uomini

La scomparsa di Aurélie era stata denunciata dallo stesso compagno lo scorso 23 febbraio alla gendarmeria locale, ovvero tre settimane dopo l’ultimo segno di vita da parte della donna. Il 28 gennaio quest’ultima avrebbe lasciato l’abitazione di coppia portando con sé solamente il telefono e qualche indumento. L’ultimo messaggio di Aurélie Vaquie è stato inviato il giorno stesso della sua sparizione.

L’SMS avvertiva il marito della sua imminente partenza per “isolarsi per un po’“. Tuttavia, il contenuto fa storcere il naso ai conoscenti della signora Vaquier: il messaggio presenta difatti diversi “errori di ortografia e una sintassi singolare“: un fatto davvero insolito per la mano di Aurélie Vaquier, la quale, grande “appassionata di scrittura“, ha sempre “prestato molta attenzione ai suoi scritti“.

In un comunicato stampa, Raphaël Balland, procuratore presso il tribunale giudiziario di Béziers, spiega che il corpo senza vita è stato scoperto nell’ambito di una commissione rogatoria. Le indagini sono state condotte da soldati appartenenti alla squadra di polizia locale, membri della sezione di ricerca di Montpellier e dell’Istituto di ricerca criminale della gendarmeria nazionale. Inviati sul posto con radar e detector a penetrazione terrestre, strumenti che consentono di scandagliare pavimenti e tramezzi, e cani da ricerca per le persone scomparse.

La scoperta dei resti ha condotto la procura di Béziers a recarsi sul posto con il magistrato inquirente, al quale è stato affidato il caso. Alla fine della mattinata, il compagno di Aurélie Vaquier, anche lui 39enne, è stato arrestato. I funzionari addetti alle indagini penali hanno prelevato il cadavere e attendono l’arrivo del patologo forense per l’esame autoptico.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter

Raphaël Balland ha precisato che giovedì (8 aprile) sarà effettuata l’autopsia, il cui esito, insieme a quello relativo al DNA, confermerà o smentirà l’ipotesi sull’identificazione della vittima.

Fonte Nouvelobs