Coronavirus, il bollettino dell’11 aprile: 15.746 nuovi casi e 331 vittime

Il Ministero della Salute, nella giornata di oggi domenica 11 aprile, ha comunicato i numeri dell’epidemia da coronavirus in Italia tramite bollettino.

Bollettino coronavirus mappa regione
(Ministero della Salute)

Aggiornato lo stato dell’epidemia da Coronavirus, diffusasi in Italia. Stando al bollettino odierno del Ministero della Salute, i casi di contagio complessivi salgono a 3.769.814 con un incremento di 15.746 unità rispetto a ieri. In calo i soggetti attualmente positivi che ad oggi ammontano a 533.005 (-80), così come i ricoveri in terapia intensiva (-3) che ad oggi sono pari a 3.585. I guariti dall’inizio dell’emergenza sono 3.122.555 con un incremento di 15.486 unità. Nelle ultime 24 ore si sono registrati 331 decessi che hanno portato il bilancio delle vittime a 114.254.

La Regione Emilia Romagna, si legge nelle note, ha eliminato 4 casi dei giorni precedenti, in quanto positivi al test antigenico ma non confermati da tampone molecolare. La Provincia Autonoma di Bolzano, per la stessa ragione, ha sottratto 5 casi dei giorni precedenti. Il Veneto segnala che alcuni casi confermati da test antigenico essendo stati successivamente confermati da test molecolare sono stati ricompresi tra quest’ultimi.

Coronavirus, bollettino: i numeri del Covid-19 in Italia nella giornata di sabato 10 marzo

Coronavirus bollettino 11 aprile
(Getty Images)

Nella giornata di ieri, come di consueto, sono stati resi noti i numeri dei casi riguardanti la pandemia da Covid in Italia. Come riportato all’interno della tabella sanitaria divulgata dal Ministero della Salute, il dato delle persone risultate positive al virus dall’inizio dell’emergenza era aumentato a 3.754.077. In discesa anche i soggetti attualmente positivi che erano pari a 533.085. Diminuivano anche i ricoveri in terapia intensiva che contavano 3.588 pazienti. Il dato dei guariti era arrivato a 3.107.069. Purtroppo saliva ancora il bilancio dei decessi che raggiungevano il totale di 113.923.

PER APPROFONDIRE LEGGI QUI —> Bollettino del 10 aprile: i dati della pandemia di oggi in Italia

Coronavirus, bollettino: i numeri del Covid-19 in Italia nella giornata di venerdì 9 marzo

Aggiornato venerdì dal Ministero della Salute lo stato dell’epidemia da Coronavirus diffusasi in Italia. Stando al bollettino, i casi di contagio erano saliti a 3.736.526. Ancora in calo i soggetti attualmente positivi che erano pari a 536.361, così come il numero dei ricoveri in terapia intensiva che ammontavano a 3.603. Il numero dei guariti era giunto a 3.086.586. Il bilancio delle vittime dall’inizio dell’emergenza saliva a 113.579.

La regione Emilia Romagna, si leggeva nelle note, eliminava dal totale dei positivi 3 casi dei giorni precedenti, in quanto positivi al test antigenico ma non confermati da tampone molecolare. Per la stessa ragione la Provincia Autonoma di Bolzano sottraeva 11 casi. La Puglia comunicava che alcuni casi confermati da test antigenico essendo stati successivamente confermati da test molecolare erano stati ricompresi tra quest’ultimi.
La Regione Sicilia segnalava che il numero dei guariti derivava da un ricalcolo effettuato con dati incompleti riferiti alle ultime due settimane, mentre il numero dei decessi derivava da un ricalcolo effettuato con dati incompleti riferiti a mesi precedenti.

PER APPROFONDIRE LEGGI QUI —> Coronavirus, il bollettino del 9 aprile: 18.938 nuovi casi e 718 vittime

Locatelli: migliora la situazione epidemiologica del Paese

Una buona notizia giunge in merito all’andamento epidemiologico in Italia. A divulgarla il professor Franco Locatelli, presidente del Consiglio superiore di Sanità. Secondo le ultime rilevazioni l’andamento della curva sembrerebbe mostrare una decisa flessione. Un risultato ottenuto grazie anche alle misure di contenimento che si spera possano portare a drastici cali dei casi.

Per la terza settimana consecutiva – riferisce Locatelli– c’è una riduzione della diffusione del contagio”. Ad essere di certo migliorato, il dato sull’incidenza dei contagi, essendo sceso da 239 a 185. Buone notizie anche per la Calabria, dove l’Rt è sceso sotto l’1, come anche calato è il numero dei soggetti ricoverati in terapia intensiva.

Il professor Locatelli, tuttavia, tiene a precisare che però il quadro in miglioramento non deve condurre ad abbassare la guardia o a lasciarsi andare a facilonerie di sorta.

Non sono mancate considerazioni in merito ai vaccini, in particolare all’AstraZeneca, la cui somministrazione pare essere stata rifiutata da numerosi cittadini. Si pensi in Sicilia, che degli aventi diritto ben l’80% ha preferito “disertare”. Locatelli sul punto tiene a precisare che il farmaco anglo-svedese è efficace e che secondo le nuove linee guida sarà destinato agli over 60.

PER APPROFONDIRE LEGGI QUI —> Locatelli: migliora la situazione epidemiologica del Paese

Ristorante sfida le restrizioni anti-Covid: 110 clienti multati

Ennesimo episodio di contravvenzione alle regole anti-Covid in quel di Parigi. All’interno di un ristorante abusivo, tipologia di locali che stanno prendendo piede a causa delle misure di prevenzione e le chiusure, si sarebbe registrato un maxi-assembramento. Ben 110 persone sarebbero state multate, mentre il proprietario del locale ed il cuoco arrestati

PER APPROFONDIRE LEGGI QUI —>Ristorante sfida le restrizioni anti-Covid: 110 clienti multati

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.

Purtroppo non si tratta del primo caso nella capitale francese. Diverse sono state le segnalazioni e le multe giunte alle autorità negli ultimi periodi.