Ragazza rapita oltre un anno fa riesce a mandare un messaggio d’aiuto

Una ragazza rapita nella fine del 2019 è riuscita a mandare un messaggio d’aiuto a un’amica. I dettagli della vicenda

Daphne Westbrook ragazza rapita da un anno
Daphne Westbrook – Foto dal web

Si chiama Daphne Westbrook, ha 17 anni, proviene dallo stato americano del Tennesse ed è stata rapita nell’ottobre 2019. Non si hanno più sue notizie da quando si è recata in visita dal padre, non principale affidatario, di nome John Westbrook. E’ stata vista l’ultima volta nella città di Chattanooga.

Durante l’ultima conversazione avuta con la madre, Rhona Curtsinger, la ragazza la stava informando di un suo ritardo nel rientro a casa poiché aveva desiderio di fare una passeggiata con il suo cane e un amico. Da quel momento il nulla.

Il procuratore distrettuale della contea di Hamilton, Neil Pinkston, ha dichiarato ai media locali che le forze dell’ordine hanno trovato evidenze che  proverebbero che Daphne Westbrook sia trattenuta contro la sua volontà dal suo stesso padre, il quale la sta portando in giro per gli Stati Uniti per depistare le indagini.

LEGGI ANCHE —> Urta i cavi dell’alta tensione mentre lavora: operaio muore tragicamente

Ragazza rapita nell’ottobre 2019: segnali di speranza

Daphne Westbrook ragazza rapita da un anno
John Westbrook – Foto dal Web

Leggi anche —> Caso Mauro Romano: la madre riconosce affinità con lo sceicco Al Habtoor – VIDEO

Si teme fortemente per la vita di Daphne Westbrook; le indagini hanno evidenziato che la giovane si possa trovare in uno stato mentale alterato e possa essere anche sull’orlo di procurare danni fisici a se stessa. Secondo quanto emerso da alcune testimonianze, il padre le somministrerebbe costantemente droghe e alcol per tenerla calma.

La madre descrive la ragazza come una persona divertente e curiosa, con una grande passione per le lingue straniere e per i viaggi. Il padre è un genio del trasformismo, ha usato circa dieci identità differenti da quando è scomparso con la figlia; è anche un esperto di tecnologia, ha utilizzato valute non rintracciabili, rendendo difficile individuarlo per le autorità. Anche l’aspetto della ragazza potrebbe risultare alterato.

Gli agenti delle forze dell’ordine gli stanno addosso; è stata ritrovata in un cassonetto una bibbia regalata all’adolescente dai suoi nonni per il suo sedicesimo compleanno. Inoltre, la ragazza sarebbe riuscita a mandare un messaggio a un’amica con una richiesta d’aiuto. Non si conosce l’esatto contenuto ma si sa che Daphne abbia fatto riferimento ad autolesionismo.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter

Daphne Westbrook ragazza rapita da un anno
Daphne Westbrook – Foto dal web

Anche l’FBI è parte attiva nel caso. Si pensa che l’uomo abbia avuto contatti con la propria sorella a Sebring, in Florida. Non si sa se sia stato un tentativo di depistaggio ma la casa della donna è sotto sorveglianza e le sue apparecchiature elettroniche sono state sequestrate. Si spera in un felice epilogo.