Mia Montemaggi: bambina di 8 anni rapita da tre uomini

La giovane vittima è scomparsa ieri (13 aprile), sequestrata da tre uomini mentre era dalla nonna. Gli ultimi aggiornamenti.

Una nuova sparizione, questa volta in Francia. Mia Montemaggi, 8 anni, è stata rapita ieri (13 aprile) da tre uomini a Poulières, comune nel dipartimento dei Vosgi, nella regione francese del Grand Est. Secondo quanto riportano i media locali, la bambina è stata sequestrata mentre si trovava a casa della nonna. Il piano di allarme per rapimento è stato attivato e immediatamente revocato nella notte tra martedì e mercoledì. Tuttavia, della piccola Mia ancora nessuna traccia.

A riferirlo è il portavoce del Pubblico ministero di Épinal, Nicolas Heitz, mercoledì 14 aprile, il quale invita chiunque sappia a fornire ulteriori informazioni quanto prima: “qualsiasi elemento o dettaglio che consenta la localizzazione di Mia deve essere senza dubbio comunicato.” A seguire gli ultimi aggiornamenti.

LEGGI ANCHE >>> Devastante incendio in una scuola: morti venti bambini

Le caratteristiche dei tre criminali, di Lola e Mia Montemaggi

Polizia francese
Polizia francese sul luogo della tragedia (Getty Images)

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >>> Sbranata dai cani della figlia: credevano stesse aggredendo la padrona incinta

La madre di Mia, Lola Montemaggi è descritta come 28enne alta 1 metro e 70, fisico asciutto, capelli castano chiaro lunghi fino alle spalle, con due tatuaggi a forma di stella sul polso; probabilmente la donna circola su una Peugeot 207 nero, immatricolata BZ 370 GZ. Stando alle fonti ufficiali del pubblico ministero di Epinal, la donna è autorizzata a vedere la figlia “solo in presenza di terzi” per “due volte al mese“, ha precisato Nicolas Heitz durante la conferenza stampa.

Alta circa 1 metro e 30, Mia Montemaggi è stata rapita da tre uomini di età compresa tra i 25 e 35 anni; mentre il terzo ha un’età compresa tra i 45 e i 50. Questi ultimi hanno suonato il campanello a casa della nonna della vittima e si sono presentati “come professionisti della tutela giudiziaria dei minori.” In seguito, uno dei tre malviventi ha messo la signora a suo agio fornendole informazioni sensibili di presunti educatori dei servizi sociali, spiegando di dover prelevare la bambina per l’incontro con la madre, in occasione dell’appuntamento previsto per mezzogiorno presso la loro sede.

Un uomo ha circa 30 anni, alto 1 metro e 80, tatuaggio a forma di croce sul collo, capelli corti e scuri; al momento del rapimento indossava pantaloni scuri e una camicia bianca. Un secondo uomo di età inferiore ai 30 anni, leggermente più basso, aveva i capelli con radici scure ma punte con riflessi biondi. L’ultimo uomo, al volante del veicolo, aveva più di 35 anni, capelli brizzolati molto corti. Il veicolo è un furgone di tipo pick-up Volkswagen, colore grigio molto scuro.

La bambina è stata descritta come di “tipo europeo“, occhi marroni, lunghi capelli castani con frangetta. Al momento della sparizione, la piccola indossava piccoli orecchini d’oro con un dettaglio rosso, pantaloni neri, maglietta sotto un gilet grigio con una zip dorata, un piumino bianco con pois neri, rivestito in pelliccia bianca.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter

Polizia francese
Polizia francese (Getty Images)

Le indagini investigative sono state affidate alla sezione di ricerca di Nancy e alla brigata di ricerca Saint-Dié.

Fonte Le Figaro