Trash Italiano sparito dal web: la Mediaset agisce legalmente contro il sito

Trash Italiano sparito dal web: la Mediaset agisce legalmente contro il sito. Che fine ha fatto la piattaforma che oramai da anni ci fa compagnia sui social? Ecco cos’è successo

Negli ultimi giorni è scoppiato il caso Trash Italiano. Stiamo parlando di uno dei siti più amati e anche odiati dal web, nato un po’ di anni fa come una semplice pagina che pubblicava foto, video e meme divertenti dei programmi della Mediaset. Da allora è cresciuto sempre di più fino a diventare un vero e proprio sito, una testata giornalistica molto letta dagli italiani. In questi giorni, però, il sito è improvvisamente scomparso dal web e tutti pensavano che si trattasse di uno scherzo magari ideato proprio da Le Iene. Gabriele Parpiglia, però, ha deciso di indagare e spiegare quello che è accaduto.

TI POTREBBE ANCHE INTERESSARE –> Chi è Awed, Simone Paciello, il concorrente de l’Isola dei Famosi

Che fine ha fatto Trash Italiano? Gabriele Parpiglia chiarisce quello che è accaduto

Se prima era sempre e solo amato, nell’ultimo anno aveva assunto un posizionamento ideologico: non si limitava più a riportare le informazioni ma sceglieva di chi parlare e di chi no, in base alle proprie preferenza. Infatti, il giallo sulla sparizione, ha ragioni piuttosto serie: c’è una causa legale con Mediaset che ha portato allo stop immediato, urgente, del profilo in pochissime ore. Proprio ora che il sito si stava preparando a lanciare una linea di creme insieme a Valentin Ferragni, la famosa sorella di Chiara.

TI POTREBBE ANCHE INTERESSARE –> Amici 20, chi è Sangiovanni: vita, carriera e il suo vero nome

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter

Uno stop piuttosto brusco ma necessario che ha portato il famoso “Trash Italiano” a sparire sui social e a dover mettere un freno a tutti i propri progetti. Non sappiamo ancora se il sito tornerà ad operare, ma per il momento la sparizione dai radar fa pensare che quest’era sia finita.