Netflix, esiste un cortometraggio che fa versare fiumi di lacrime. Lo conoscete?

Chiunque lo abbia guardato giura di aver pianto: si tratta di un cortometraggio di Netflix che usa solo immagini in bianco e nero, senza la presenza di dialoghi

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da If Anything Happens I Love You (@ifanything_film)

Esiste un cortometraggio di Netflix che sta riscuotendo molto interesse dagli parte utenti perché in soli 12 minuti riesce a far piangere chiunque lo guardi. Sono pochi minuti di immagini in bianco e nero, senza presenza di dialoghi, solo musica e tante tematiche importanti trattate dai produttori.

Si tratta di “If anything happens I love you”, il corto animato di Michael Govier e Will McCormack che lo hanno definito “un tributo a tutti quelli che abbiamo perso e che sono stati dimenticati”. Ha già vinto numerosi premi nelle categorie dei film festival a cui è stato presentato ed è candidato agli Oscar 2021. In pochi minuti si viene catapultati in un vortice di emozioni, tante le domande che ci si inizia a porre. Lo avete mai visto?

LEGGI ANCHE —> 5 (SPOILER) quei due cadaveri che faranno piangere i fan

Netflix racconta il lutto in 12 minuti, il cortometraggio è candidato agli Oscar

LEGGI ANCHE —> Aidan Turner, chi è il protagonista di “Leonardo”: età, carriera, vita privata

If anything happens I love you”, disponibile su Netflix, in soli 12 minuti affronta la tematica della perdita, del lutto e della sofferenza attraverso gli occhi di due genitori che hanno perso la figlia in una sparatoria all’interno di una scuola americana.

Lo abbiamo detto, nessun dialogo ma immagini in bianco e nero che rappresentano la sofferenza del corpo e della mente svuotata da ogni pensiero ma fitta di dolore. L’episodio descritto dagli autori racconta i fatti avvenuti nel 2018 alla Marjory Stoneman Douglas High School di Parkland, in Florida, in quell’occasione persero la vita 17 persone tra studenti e insegnanti.

Viene trattato ancora una volta il tema dell’uso sconsiderato delle armi da fuoco in America spesso usate anche dai più giovani nei luoghi scolastici. La coppia di genitori che vediamo nel corto riceve un ultimo messaggio d’addio dalla figlia che si trova nell’edificio: “Se succede qualcosa, vi voglio bene”, sono infatti le ultime parole che riuscirà infatti a inviare dal cellulare prima di morire.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter

Si tratta di una presa di coscienza di chi sa che sta per morire ma vuole essere vicina alle persone che più ama in assoluto e che da quel momento vedranno la loro vita completamente stravolta per sempre.