Nuovo decreto legge: le misure sulle riaperture – VIDEO

Il nuovo Decreto Legge del Governo è pronto per essere approvato: dalla bozza sembrerebbero emergere importanti novità.

Dal prossimo 26 aprile il Paese potrebbe andare in contro alle tanto anelate riaperture. Nelle ultime ore ha iniziato a circolare la bozza del Decreto Legge di prossima approvazione che si esprime in tal senso. In primis ritorneranno le zone gialle, la didattica in presenza e pare potrebbe essere introdotta la Carta Verde. Un documento che consentirebbe di muoversi liberamente sul territorio Italiano previe alcune specifiche condizioni.

Leggi anche —> Nuovo decreto Draghi: scontro con Lega e Forza Italia sulle aperture

Nuovo Decreto legge: le possibili disposizioni sulle riaperture

Strade Roma
(Photo by Marco Di Lauro/Getty Images)

Leggi anche —> Mario Draghi annuncia le misure fino al 30 aprile, i dettagli – VIDEO

Il Governo Draghi è in procinto di emanare il prossimo decreto legge a mezzo del quale saranno stabilite nuove misure per una graduale ripartenza delle attività. Dal 26 aprile, infatti, in zona gialla – che verrà reintrodotta- bar, ristoranti ed affini nonché palestre e luoghi di intrattenimento saranno oggetto di disposizioni meno stringenti. In particolare le attività operanti nel settore della ristorazione potranno tornare a ricevere i propri commensali, a pranzo ed a cena, sfruttando però solo gli spazi all’aperto. Dal 1° giugno, sempre tenendo conto dell’andamento della curva epidemiologica, potrebbero tornare ad ospitare i clienti anche all’interno, solo fino alle 18.

Nessun passo indietro dell’Esecutivo, invece, in merito al coprifuoco rimasto fissato alle 22. Severo l’atteggiamento rimane, invece, per le zone arancioni e rosse. Novità, invece, quella della Green Card la quale permetterà di muoversi sull’intero territorio nazionale o di prendere parte a manifestazioni ed eventi. Il documento verrà rilasciato esclusivamente a soggetti negativizzatisi dal covid e vaccinati ed avrà validità sei mesi. Il titolo sarà spendibile solo per 48 ore, invece, per chi lo ottiene effettuando un tampone. Prorogato, invece, lo Stato di Emergenza fino alla fine del mese di luglio.

Dalla seconda metà di maggio, invece, riapriranno i centri commerciali ed i mercati anche nei festivi e prefestivi. Si amplia la possibilità di ricevere in casa soggetti non conviventi per un numero massimo di 4 persone.

Buone notizie anche per gli sportivi che dal 15 maggio vedranno la riapertura delle piscine all’aperto mentre dal primo giugno le palestre. A far data dal 26 aprile tornerà per gli appassionati il tanto amato calcetto nonché lo sport di contatto, tuttavia senza poter utilizzare gli spogliatoi. Seppur con capienza dimezzata, dal 26 aprile riapriranno cinema e teatri.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.

Palestra
(Getty Images)

Anche la scuola riapre le porte in zona gialla con didattica in presenza e con almeno il 60% degli alunni, in zona rossa con un massimo del 50% e non superiore al 75%.