Ragazza di 16 anni uccisa da un poliziotto: la ricostruzione della vicenda

Una ragazza di 16 anni è stata uccisa a colpi d’arma da fuoco da un agente di polizia, intervenuto per sedare una rissa tra la vittima ed altre due donne.

Columbus
Le proteste a Columbus dopo la morte della 16enne (Getty Images)

Nel pomeriggio di ieri, un agente di polizia ha sparato ad una ragazza di 16 anni uccidendola. È accaduto a Colombus, in Ohio. Secondo quanto riferito dalle autorità locali, la polizia è intervenuta per sedare una colluttazione tra tre donne. Uno degli agenti ha esploso quattro colpi di pistola per fermare la giovane che, secondo quanto riferito, stava per colpire una donna con un coltello. La giovane, raggiunta dai colpi d’arma da fuoco, si è accasciata a terra ed è morta poco dopo nell’ospedale, dove era stata trasportata.

Leggi anche —> Giovane madre accoltellata in casa: arrestato un ragazzo

Usa, agente di polizia uccide una ragazza di 16 anni: indagini in corso

Padre uccide figlio Senigallia
Pistola (foto di Marcus Trapp da Pixabay)

Leggi anche —> Tragedia al McDonald’s: vittima una bimba di soli 7 anni

Un agente di polizia ha ucciso a colpi d’arma da fuoco una ragazza nel pomeriggio di ieri, martedì 20 aprile, a Colombus, capitale dello stato dell’Ohio, negli Usa. Da quanto affermato dalle autorità locali, che hanno anche diffuso un video ripreso della body cam dell’agente, come riporta la redazione di Nbc News, la polizia sarebbe intervenuta per cercare di sedare una presunta rissa tra tre donne, tra cui la vittima, Ma’Khia Bryant 16enne che viveva in una casa famiglia. L’adolescente, secondo le ricostruzioni della polizia, avrebbe impugnato un coltello e stava per colpire una delle donne. A quel punto l’agente avrebbe esploso quattro colpi di pistola, alcuni dei quali hanno raggiunto la 16enne.

Sul posto sono arrivati i paramedici che hanno soccorso e trasportato in ospedale la giovane. Purtroppo, i medici non hanno potuto far nulla per salvarle la vita: il suo cuore ha smesso di battere poco dopo l’arrivo al pronto soccorso.

In corso, riporta Nbc News, le indagini per chiarire la dinamica dell’accaduto. Intanto, dopo la sparatoria, si sono registrate diverse proteste con centinaia di persone scese in strada per manifestare contro la polizia.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.

Il sindaco di Columbus, Andrew Ginther, su Twitter ha commentato: “È un giorno tragico per la nostra città. È una situazione orribile e straziante. La condivisione del filmato della polizia, sebbene incompleta, era fondamentale. Condivideremo più filmati non appena saranno disponibili“.