Martina Rossi: la morte ancora inspiegabile di una ventenne

Una giovane studentessa perde la vita precipitando dal balcone di un albergo: si tratta di Martina Rossi 

Martina Rossi: Rinviato al 15 marzo il processo per falsa testimonianza a carico di due amici dei due giovani aretini…

Pubblicato da Chi l’ha visto? su Lunedì 21 dicembre 2020

 

Il 3 agosto 2011 una giovane ventenne, Martina Rossi, si trova a Palma de Maiorca, in vacanza con le sue amiche. E’ ancora estate quando la vita della studentessa termina bruscamente con una caduta. Il corpo di Martina, infatti, precipiterà dal balcone della camera 609 collocata al sesto piano dell’albergo in cui alloggiava.

Si sarebbe trattato di omicidio secondo le autorità spagnole. Un verdetto però che non si concilia con quanto dichiara la famiglia di Martina che si è battuta duramente, nel corso degli anni, allo scopo di ricostruire l’intera vicenda. L’ipotesi di un suicidio appare quantomai sbrigativo; vi sono degli elementi da considerare: Martina è priva di pantaloncini e ciabatte.

 

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Scomparsi | Marisa e Mirko Busetto: madre figlio svaniti nel nulla da oltre 40 anni

Martina Rossi: dai tentativi di ricostruzione della vicenda al processo

Martina Rossi: Al nuovo processo d’appello chiesti 3 anni per i due giovani aretini

La richiesta del pg, per tentata…

Pubblicato da Chi l’ha visto? su Mercoledì 7 aprile 2021

 

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Mario Biondo, l’appello disperato della mamma: “E’ arrivato il momento della verità”

La morte improvvisa di una giovane studentessa, spinge le autorità italiane ad aprire le indagini su quanto accaduto quella notte. Martina e le sue amiche tornavano in albergo dopo una serata in discoteca. Martina si trova nella camera di due ragazzi quando precipita dal balcone: i due aretini Luca Vanneschi e Alessandro Albertoni.

La ricostruzione della vicenda secondo l’accusa evidenzia che, in realtà, Martina cercava di fuggire da un abuso sessuale ma, il tentativo di scavalcare il muretto di separazione tra il balcone della camera 609 e quello della stanza attigua, termina male: è probabile che la scarsa visibilità le abbia fatto perdere l’equilibrio.

Nel frattempo la difesa, dopo aver sostenuto la pista del suicidio, ha anche avanzato un’altra ipotesi: Martina sarebbe uscita sul balcone per vomitare e, forse a seguito di un malore, sarebbe caduta. Per i due ragazzi, condannati in primo grado nel 2018 a sei anni di carcere per “tentata violenza sessuale e morte come conseguenza di altro reato” ed assolti in appello, l’anno successivo, “perché il fatto non sussiste”, la Cassazione ha respinto l’assoluzione per rivedere la questione.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.

“Martina Rossi in tribunale da vittima a carnefice” #chilhavisto

[VIDEO INTEGRALE] →…

Pubblicato da Chi l’ha visto? su Mercoledì 10 giugno 2020

 

Il prossimo 28 aprile vi sarà la sentenza dell’appello bis; si spera possa essere decisiva. Si tratta, infatti, di una corsa contro il tempo giacché ad agosto il reato di violenza sessuale cadrà in prescrizione.