Tragedia in Indonesia, il sottomarino scomparso è affondato

Il sottomarino scomparso in Indonesia è affondato. Le autorità hanno ufficializzato la notizia. Nessuna speranza per le persone a bordo. 

Sottomarino
Sottomarino (Foto di David Mark da Pixabay)

Il sottomarino scomparso nelle acque di Bali è affondato. Le autorità indonesiane hanno ufficializzato la notizia. L’unità è stata rintracciata a una profondità di 850 metri grazie a uno scan. Detriti sono stati recuperati in questi giorni. Gli oggetti provengono dall’unità. Questa è stata la conferma del  tragico esito. Sono 53 le persone che erano a  bordo del sommergibile. Per loro non c’è più speranza.

Tra gli oggetti ritrovati vi sono una bottiglia di grasso, una piastra per siluri e i tappeti da preghiera appartenenti ai membri dell’equipaggio.

“Abbiamo scoperto detriti nell’area in cui si è immerso l’ultima volta”, ha commentato il capo della Marina indonesiana, Yudo Margono.

LEGGI ANCHE > Disastri aerei, Volo Aloha Airlines 243, 1 morto, 65 feriti – VIDEO

Sottomarino affondato: unità ritrovata a 850 metri

Sottomarino disperso: è affondato
Profondità mare (Foto di Martin Str da Pixabay )

LEGGI ANCHE >  Peschereccio Onega affonda nel gelo: si cercano 17 dispersi

Le autorità indonesiane hanno confermato l’affondamento del sottomarino scomparso. L’ossigeno disponibile per l’equipaggio è terminato nelle prime ore di oggi.

Navi da guerra, un elicottero e una squadra di 400 persone si sono mossi per ritrovare il sottomarino KRI Nanggala-402.

Il sommergibile era impegnato nelle acque di Bali in un‘esercitazione con dei siluri. Poi non si hanno avuto più contatti con l’equipaggio.  Il sottomarino è stato rintracciato a 850 metri di profondità. Le autorità si stanno muovendo per recuperare il sommergibile. Usa e Australia stanno contribuendo alla ricerca inviando navi e supporto.

Il sottomarino è scomparso lo scorso mercoledì.  Una macchia d’olio  avvistata nei pressi del luogo dove si era immerso aveva destato preoccupazioni. La macchia ha fatto presagire un possibile danno al serbatoio contenente il carburante. Ipotesi che aveva destato molte preoccupazioni su una possibile tragedia.

“Se viene dal sottomarino, allora è la fine.“, le parole L’ex vice ammiraglio francese Jean-Louis Vichot

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter

Sottomarino disperso: è affondato
Guardia costiera (Foto di David Mark da Pixabay)

L’unità era collaudata a sostenere 200 metri di profondità. I timori legati al fatto che fosse schiacciata dall’acqua erano molti. Ora si ipotizza che abbia raggiunto gli 850 metri.