L’Eredità, accade l’impensabile: concorrente arrestato per omicidio. I dettagli

Aveva participato al programma di Rai Uno condotto da Flavio Insinna “L’Eredità”. Marco Eletti, un ragazzo di 33 anni della provincia di Reggio Emilia, avrebbe ucciso suo padre e ferito sua mamma.

marco eletti eredità
Marco Eletti, ex concorrente dell’Eredità, sarebbe accusato dell’omicidio del padre (Foto dal web)

Il ragazzo, 33 anni, impiegato con la passione per la scrittura, è accusato della morte di suo padre fracassandogli il cranio a martellate.

LEGGI ANCHE >Funerale Filippo, la sua amica è l’unica a non far parte della famiglia: chi è

Avrebbe ucciso il padre con delle martellate alla testa: qual è il motivo

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da La ghigliottina (@l.eredita_raiuno)

LEGGI ANCHE > Oggi è un altro giorno, Pupo alla conduttrice: “Quanto è antipatica…”

Il padre di Marco Eletti, concorrente del programma l’Eredità su Rai Uno condotto da Flavio Insinna, è stato ritrovato privo di vita nella sua casa in provincia di Reggio Emilia. Paolo Eletti, pensionato di 58 anni, è stato trovato con il cranio fracassato a martellate.

Pochi metri lontano, riversa sul pavimento priva di sensi ma ancora viva, c’era Sabrina Guidetti, la madre di Marco, una parrucchiera che da poco aveva perso il lavoro. La donna è stata ritrovata riversa sul divano con i polsi tagliati.

La madre dell’ex concorrente de “L’Eredità” si trova adesso in coma farmacologico ricoverata all’ospedale di Reggio Emilia. Quando si sveglierà sarà una testimone preziosa per ricostruire quanto accaduto nella villetta di San Martino in Rio, in provincia di Reggio Emilia.

Marco Eletti
Marco Eletti (Foto dal web)

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.

Ad avvisare le forze dell’ordine sull’accaduto è stato lo stesso Marco che ha chiamato i soccorsi avvisandoli di un principio di incendio in garage. Una volta giunti sul posto il ragazzo appariva molto scosso.

Le indagini sono condotte dalla pm Piera Giannusa ma la versione che Marco non ha convinto gli inquirenti che hanno iniziato a indagare su di lui e lo hanno messo sotto torchio con un interrogatorio durato molte ore.

Nonostante il ragazzo però non abbia confessato l’omicidio del padre, gli inquirenti hanno deciso di arrestare il ragazzo perché gravemente indiziato. E’ stata disposta l’autopsia sul cadavere di Paolo Eletti e la villetta è stata sequestrata.