Muore a 28 anni di Covid, nessuna malattia pregressa. Addio al giovane Emanuele

Muore a 28 anni di Covid il giovane Emanuele Stefàno, un ragazzo pugliese originario di Matino. La comunità nella quale viveva è incredula e allibita per la la sua morte avvenuta in simili circostanze e in tempi rapidissimi

Emanuele Stefàno giovane muore covid 28 anni
Emanuele Stefàno – Instagram

L’ennesima vittima per contagio da Covid19 ha lasciato senza parole un’intera comunità di un piccolo paese del Salento. Si è spento, infatti, il giovane Emanuele Stefàno, originario del comune di Matino. Il 28enne viveva nella cittadina pugliese insieme alla madre, Maria Concetta. I fratelli maggiori, Fernando e Mariangela sono attualmente residenti fuori dall’Italia, precisamente in Svizzera.

La prima ad aver contratto il Coronavirus è stata proprio la donna, poi anche Emanuele ha iniziato ad accusare problemi respiratori. Circa un mese fa, il 5 aprile (giorno di Pasquetta) è stato ricoverato presso l’ospedale di Galatina. E’ stato trattato con ossigenoterapia. Le sue condizioni non hanno portato a sostanziali miglioramenti e si è, dunque, optato per un ricovero al Dea di Lecce.

Leggi anche >>> Covid, Figliuolo: “Da fine maggio vaccini non solo per età, via libera alle aziende”

Giovane muore a 28 anni di Covid. Il dolore di una comunità

Coronavirus mappa
Ospedale (Getty Images)

Leggi anche —> Coprifuoco, la decisione del Governo: cosa succederà a maggio

Emanuele Stefàno non aveva malattie pregresse. Nonostante questo, il suo calvario è durato circa un mese e il Coronavirus l’ha strappato all’affetto dei suoi cari e della comunità del paese di Matino, in Puglia.

Il sindaco della città, Giorgio Salvatore Toma, ha scritto sulla pagina pubblica del comune le seguenti parole: “La notizia della salita in cielo del caro Emanuele ha lasciato l’intera città incredula e sgomenta. Emanuele era dolce, simpatico, affettuoso, allegro, educato, buono… un grande amico per tutti. Ci mancherà tantissimo ed il suo ricordo resterà indelebile.”

Francesca Tornesello, consigliera delegata alle Politiche Giovanili nel Comune di Matino ha detto: “Abitavamo vicino e siamo cresciuti insieme. E anche dopo le scuole abbiamo mantenuto il legame. Io andavo a casa sua o lui veniva da me. Perdiamo un ragazzo dai grandi valori umani ma soprattutto un amico”.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.

scelta paziente
(Getty Images)

Emanuele Stefàno era molto attivo nella sua comunità, presente assiduamente nella chiesa Sacro Cuore, diplomato all’Istituto d’Arte di Parabita e mascotte di un lido di Gallipoli. I suoi concittadini sono sgomenti e hanno già palesato la volontà di voler dedicare un evento in ricordo del giovane strappato alla vita così presto.