Coppia di anziani positivi si suicida per proteggere il nipote

La triste notizia è simbolo di un Paese allo stremo. Il disagio di una coppia, il dramma di una Nazione.

india
Situazione coronavirus in India, corpi bruciati in strada (Getty Images)

Lo hanno annunciato i media locali. Mentre l’India è impegnata nella dura lotta contro la nuova variante arriva l’ultimo aggiornamento relativo al suicidio di una coppia di anziani. La notizia riecheggia sul web e lascia tutti sgomenti; simbolo di un Paese al collasso a causa di un virus che, ingordo, continua a contagiare persone e divorare pazienti. D’altra parte, il sistema ospedaliero dello Stato federale dell’Asia meridionale non vive un periodo florido. La mancanza di ossigeno, finanziamenti, e medicinali sono un grave vuoto che il governo locale non riesce ancora a colmare. Il bollettino delle vittime di ieri è drammatico: 368.147 positivi nelle ultime 24 ore e 3.417 decessi. 

LEGGI ANCHE >>> Sistema sanitario al collasso: 24 morti per mancanza di ossigeno

Il disagio di una coppia, il dramma di una Nazione

india
Infermiere in India (Getty Images)

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >>> Tragico incidente in elicottero: le identità delle 4 vittime – FOTO

Nel periodo più buio dell’India, l’ultimo grido di disperazione proviene da una coppia di anziani. Positivi al Covid-19, entrambi hanno preso la drastica decisione: togliersi la vita, sacrificarsi per salvare la vita al nipote, 18 anni, da un potenziale temuto contagio. Originari di una piccola città del Rajasthan, nell’India nord-occidentale): Heeralal Bairwa, 75 anni, e sua moglie Shantibai, 70 anni, si sono buttati sotto un treno questa domenica mattina 2 maggio.

I rapporti della polizia locale hanno riferito che i corpi sono stati prelevati sulla salita della linea ferroviaria che collega Delhi e Bombay, all’altezza del ponte di Chambal. Secondo le stime dei media, il coronavirus ha accelerato il numero dei suicidi nel Paese. L’ultimo drammatico episodio risale alla stessa domenica: l’incidente è avvenuto vicino al luogo in cui si è consumata la tragedia. Gourav Yada, 20 anni, si è impiccato al ventilatore a soffitto nella sua abitazione in via Balita sotto la stazione di polizia di Kunhari.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter

india
Situazione coronavirus in India, corpi bruciati in strada (Getty Images)

I familiari della vittima hanno precisato che il giovane soffriva di disturbi mentali. Il suo stato è peggiorato bruscamente a causa della pandemia.

Fonte Times of India