Oggi è un altro giorno, Massimo D’Apporto fa delle rivelazioni sul sesso

Massimo D’Apporto è ospite di Serena Bortone durante la puntata del 3 maggio di “Oggi è un altro giorno”, il programma del pomeriggio di Rai Uno.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Oggi è un altro giorno (@altrogiornorai1)

Massimo D’Apporto si racconta a Serena Bortone, la giornalista e conduttrice di “Oggi è un altro giorno”. L’attore, che festeggia 50 anni di carriera e di matrimonio, parla della sua vita professionale ma anche di quella privata lasciando tutti a bocca aperta.

LEGGI ANCHE —–> Piera Maggio, madre di Denise Pipitone rivela un segreto: “Li conosciamo…”

Massimo D’Apporto racconta dei dettagli importanti della sua vita privata

LEGGI ANCHE > I Soliti Ingoti, Rocio Morales fa una partita incredibile: non era mai successo

Non vedo mia moglie da ottobre“, esordisce così l’attore Massimo D’Apporto intervistato da Serena Bortone su Rai Uno. “Era andata a Filicudi per chiudere una faccenda notarile ed è rimasta lì. Ormai ci vediamo solo al cellulare“.

L’attore è un figlio d’arte perché il padre, Carlo D’Apporto, era un grande attore e racconta di somigliare così tanto a lui tanto da sovrapporsi. “Questa cosa mi da una gran felicità – racconta – mi da solo fastidio il lato sessuale perché sono infastidito dal fatto che mio padre lo faceva come lo faccio io. Perché devo immaginare mio padre che fa sesso?“.

Serena Bortone, molto colpita dalle affermazioni dell’attore, dice: “Ho l’impressione che questo è l’inizio di una bellissima intervista“.

L’attore racconta di aver ricevuto un’educazione cattolica e di leggere la Bibbia per la seconda volta. “Io sono molto credente – spiega – e la fede mi ha dato tranquillità, sicurezza e ironia nei confronti di quello che sta succedendo. Non mi perdo d’animo mai: ho affrontato questo periodo facendo finta di essere condannato a due anni di reclusione“.

Massimo D’Apporto racconta anche del suo rapporto con i colleghi e dice che si è sempre trovato meglio con le colleghe donne rispetto a quelli uomini perché li trovava molto più competitivi.

A proposito della famiglia Massimo D’Apporto racconta di aver trovato una lettera in cui scopre di avere una sorella nata fuori dal matrimonio e avuta con una bellissima donna che però non era la moglie. L’attore aveva solo vent’anni e stava studiando insieme con un amico quando scopre questa cosa e ne rimane colpito.

La sorella di D’Apporto si chiama Giancarla e lui la conobbe quando erano già ventenni. L’attore ha raccontato di averla incontrata a Milano.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.

Massimo D’Apporto, tra i tanti personaggi che ha interpretato, c’è anche il giudice Falcone. “Quello è stato un punto d’arrivo – dice – è stato un piacere interpretare dei ruoli di persone che sono vissute veramente. Ho fatto una grande ricerca ed è stato un grosso arricchimento. Sono arrivato a Punta Raisi e sono passato davanti la stele a Capaci come un turista che la guardava per curiosità ma quando ho finito le riprese a Palermo sono ripassato lì e mi sono commosso“.