Duro sfogo di Caterina Collovati: offesa sui social, smaschera il suo hater

Caterina Collovati è stata attaccata su Instagram. Ma questa volta l’hater in questione si è presentato senza maschera. La giornalista riconosce di chi si tratta.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Caterina Collovati (@caterinacollovati)

Duro attacco sui social per Caterina Collovati. La giornalista, conduttrice e moglie dell’ex calciatore Fulvio Collovati, ha dovuto fare i conti con uno dei tanti leoni da tastiera. Ma questa volta l’hater non si è mostrato a volto coperto.

“Quando l’hater non è affatto anonimo, ma scopri che ricopre un ruolo prestigioso per conto di un’azienda internazionale che fa dello stile il proprio biglietto da visita. Però che stile. Proprio vero che l’abito non fa il monaco neanche se di Gucci”, ha commentato la giornalista.

LEGGI ANCHE > Caterina Collovati e Guillermo Mariotto. Accuse gravi al giurato di Ballando

Caterina Collovati: attaccata sui social

LEGGI ANCHE > Alba Parietti scopre di essere stata positiva al Covid-19. La Collovati replica e sbotta

Dal commento di Caterina si evince che ad averla attaccata sia stata un addetto ai lavori del team Gucci. Lorenzo D’Elia è il nome dell’utente che ha speso pesanti parole nei confronti della giornalista.

“Non perdi mai l’occasione di tacere”, il commento dell’hater sotto un suo post. Parole che fanno reagire la Collovati che chiede a D’Elia: “Chi ti conosce?”.

Alla domanda l’utente replica duramente: “Tanto in Rai non ti chiama nessuno è inutile che lecchi…”. Non manca la risposta immediata di Caterina che sottolinea come sia presente in Rai invitando l’utente a moderare i toni.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.

La nota conduttrice ha fatto lo screenshot della conversazione postandola nel suo feed. Tantissimi i commenti di solidarietà nei suoi confronti. C’è poi chi la invita a non farsi cura delle maldicenze.