Migranti, nuovi sbarchi a Lampedusa: in una settimana quasi mille arrivi

Continuano gli sbarchi di migranti a Lampedusa: mille persone in una settimana. Il sindaco: “Non è emergenza, era previsto”. Salvini: “Subito incontro con Draghi”

tragedia in mare Gibuti: 20 migranti morti
Migranti Lampedusa (Getty Images)

Complice il bel tempo degli ultimi giorni, a Lampedusa aumentano gli sbarchi di migranti. Nell’ultima settimana ci sono stati sette approdi delle carrette del mare, cariche di passeggeri. Così, in pochissimo tempo, nell’isola delle Pelagie sono arrivati più di un migliaio di migranti.

L’ultimo in ordine di tempo è stato intercettato dalle motovedette della Capitaneria di Porto e della Guardia di Finanza, che perlustrano costantemente le acque dell’isola. Il peschereccio era ormai in avaria. Con l’aiuto delle forze dell’ordine sono sbarcati sul molo Favaloro 398 migranti di varie nazionalità, di cui 24 donne e 6 bambini.

LEGGI ANCHE -> Femminicidio a Torino, la figlia: “Mio padre ha ucciso mia madre, marcisca in prigione”

Migranti, in una settimana quasi mille arrivi a Lampedusa

migranti tre morti canarie
Migranti (Getty Images)

LEGGI ANCHE -> Vaccino anti-covid, l’Europa cambia partner, per AstraZeneca è finita?

La situazione preoccupa perché gli sbarchi si fanno sempre più ravvicinati. Negli scorsi giorni erano giunti sulle coste siciliane prima 415 migranti con due barconi. Ad essi erano seguito altri due approdi nel giro di un quarto d’ora. Tutti i migranti sono stati portati in sicurezza nell’hotspot dell’isola, ossia il centro adibito all’accoglienza. Al momento era vuoto, ma vista l’enorme e continua affluenza si è presto riempito, raggiungendo il limite.

Il leader della Lega Matteo Salvini, dopo l’ultimo maxi sbarco ha dichiarato: “È necessario un incontro col presidente Draghi. Con milioni di italiani in difficoltà non possiamo pensare a migliaia di clandestini: già 12mila sono sbarcati da inizio anno”. Anche Nicola Molteni, sottosegretario all’Interno, che oggi si trova ad Agrigento per la beatificazione del giudice Rosario Livatino, è intervenuto. Per Molteni si tratta di una “situazione allarmante che richiede una risposta europea, oggi totalmente assente”.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.

libia morti mediterraneo tre bambini due donne
Migranti (Getty Images)

A gettare acqua sul fuoco ci pensa però il sindaco di Lampedusa Totò Martello. In una dichiarazione al Corriere della Sera ha affermato: “Ho sentito il ministero dell’Interno e mi hanno detto che le navi quarantena sono partite con a bordo i migranti. Solo una cosa: non parliamone come se fosse un’emergenza. Non lo è, era tutto previsto e prevedibile