Jonathan Kashanian sul sangue finto dei bambini palestinesi, l’intervento

L’ultimo intervento sul confitto tra Israele e Palestina di Jonathan Kashanian, e sul sangue finto dei bambini palestinesi, scuote il web.

Jonathan Kashanian bambini palestinesi truccati
Jonathan Kashanian (Getty Images)

L’ex vincitore della quinta edizione del “Grande Fratello“, nonché noto personaggio televisivo di origini israeliane e naturalizzato italiano, Jonathan Kashanian, sta intervenendo attivamente in questi ultimi giorni sulla questione che sta attanagliando il mondo intero e divenendo sempre più grave per quel che riguarda lo storico  conflitto sanguinario tra Israele e la Palestina.

Attraverso il suo profilo Instagram, Jonathan, ha publicato alcune storie in cui afferma le sue opinioni a riguardo. Volte ad informare i suoi follower su ciò che realmente starebbe accadendo e delle numerose informazioni che verrebbero taciute. A suscitare grande scalpore è un’osservazione, seguita da immagini-testimoniaza, condivise dallo stesso personaggio televisivo riguardante l’utilizzo di trucco e sangue finto su alcuni bambini palestinesi.

Leggi anche —>>>  Giulia Stabile: chi è la vincitrice di Amici 20

Jonathan Kashanian sul sangue finto dei bambini palestinesi: “non è tutto come sembra”

Jonathan Kashanian bambini palestinesi truccati
Jonathan Kashanian (Instagram @jonathankash)

Potrebbe interessarti anche —>>> Netflix Halston: l’autentica serie tv per gli appassionati di moda

Voglio che sappiate che non è tutto come sembra, ve lo assicuro“, esordisce in tal modo Jonathan visibilmente provato dal susseguirsi di eventi tragici. “Adesso vi posto qualche documento, qualche filmato“. Secondo il parere iniziale di Jonathan, Hamas utilizzerebbe le immagini di bambini truccati e travestiti da vittime di guerra per ingigantire di fronte al mondo l’immagine in un certo senso “vittimistica” del popolo palestinese. Dunque le finte ferite avrebbero il fine di diffamare lo stato di Israele pur di non far fronte alle proprie responsabilità.

Guarda anche qui —>>> La commovente storia vera che ha ispirato la fiction “Buongiorno, mamma”

Mentre le immagini scorrono, con scritte di tal genere “Ecco come truccano i loro attori per far pena al mondo“, a distanza di poche ore dalla condivisione fortunatamente giunge la controrisposta alla questione. Il video di approfondimento verrà infatti presto sbugiardato e correttamente reindirizzato dal giornalista brindisino, Emilio Mola. Il quale, non fa altro che rinnovare il medesimo invito realizzato dal personaggio. Ovvero di informarsi pienamente. E di non credere, come aveva affermato lui stesso, “a tutto ciò che ci viene propinato“. Dunque il giornalista, pur dando ragione sulla base delle intenzioni a Jonathan, smentisce i suoi contenuti. Il video mostrato dall’ex gieffino riguarderebbe in verità una piccola parte di un servizio giornalistico del 2018. “Realizzato in un set cinematografico ambientato a Gaza“.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine Facebook,Instagram e Twitter

Jonathan Kashanian bambini palestinesi truccati
Jonathan Kashanian (Instagram @jonathankash)

E’ di tuo interesse —>>> “Ci aspetta una serata bellissima”, cosa farà Alessandra Amoroso? – FOTO

Perciò, nonostante le intenzioni di Jonathan fossero a puro titolo informativo resterebbero divulgate in buona fede. Tant’è che qualche ora fa Jonathan ha chiarito la situazione. Spiegando ai suoi follower come non intendesse dire che “qualsiasi bambino palestinese morto è finto“, ma piuttosto ribadire il concetto che le vittime della guerra siano numerose e soprattutto da entrambe le parti.