Andrea Ubbiali a Yeslife: “Nell’armadio non deve mai mancare…”

Intervista esclusiva a Andrea Ubbiali, lo stilista dei vip ha rivelato alcuni segreti di moda e raccontato alcuni momenti del suo lavoro

Andrea ubbiali
Lo stilista Andrea Ubbiali (Ufficio stampa)

E’ stato un anno difficile per tutti. Il Covid ha messo a dura prova ogni settore e la moda è uno di quelli che ha subito più problemi. Nonostante ciò, c’è chi non si è fermato ed superato ogni ostacolo con determinazione e intraprendenza.

Stiamo parlando di Andrea Ubbiali, uno degli stilisti più noti dello spettacolo che con le sue nuove linee è pronto a dare consigli sulle nuove tendenze e a dire la sua sulla moda del futuro.

Abbiamo avuto l’occasione di intervistarlo e con gentilezza ha risposta alle nostre domande, raccontando chi è e come è nata la sua passione.

GUARDA QUI>>>I Weedy si rivelano: “Eravamo annoiati ma poi…” -L’INTERVISTA

andrea ubbiali
(Ufficio stampa)

GUARDA QUI>>>Silvia Tancredi e il sogno americano: “Cosa ho trovato negli Stati Uniti”

Come sei diventato stilista?
Nasco come stylist nel 2018 da lì stanco di consigliare look di altri brand ho deciso di crearne uno mio racchiudendo il mio personale significato di eleganza e bellezza

I vip sono i tuoi modello preferiti, quando ti sei avvicinato a questa cerchia?
Lavoro spesso per personaggi televisivi sia in Italia sia all’estero, francamente è stato il passaparola ad avvicinarmi sempre più al mondo patinato della Tv a cui sono molto legato.

Quali sono quelli più esigenti?
Più che esigenti li definisco perfezionisti ed aggiungo giustamente…quando si appare in Tv o anche semplicemente in una rivista bisogna essere perfetti nel look che deve rispecchiare la personalità ed il carisma dell’artista.

Il vip per cui “ hai perso la testa “ a livello professionale
Amo tutti i miei clienti, ai quali sono molto legato e che ringrazio per la fiducia che mi conferiscono. A differenza di quanto si pensa ho trovato molti più rapporti umani all’interno del mio lavoro piuttosto che fuori, ognuna e ognuno di loro ha qualcosa da regalare che resta indelebile dentro di me.

L’esperienza più bella
Dalla nascita del brand nel 2018 ne sono conseguite moltissime, non ne ho una specifica perché tutte mi hanno arricchito e mi hanno permesso attraverso uno studio minuzioso del settore di ampliare le mie conoscenze e capire le esigenze del mondo della Tv

Come nasce l’idea di un vestito?
Dall’attento studio del o della cliente che ho di fronte! Lo stylist deve rispettare il proprio gusto estetico e quello dell’artista che poi deve indossare l’abito, quando un’artista va in scena o durante un evento mondano, si percepisce subito se è a suo agio con l’abito e da ciò percepiamo il buon esito del nostro lavoro. Ogni abito deve essere studiato e confezionato direttamente per l’artista ed ecco perché ogni creazione è unica. Molti dimenticano il gusto delle proprie clienti a favore solo ed esclusivamente di un proprio gusto estetico narcisistico.

Da cosa deriva l’ispirazione?
Sempre dal carattere della cliente e dall’occasione in cui viene poi indossato il capo. Io personalmente non seguo mai la moda ma mi interfaccio direttamente con l’Artista, con il quale andiamo a valorizzare i punti di forza e ad aggiungere un tocco riconoscibile.

La moda è cambiata in meglio o peggio secondo te?
Purtroppo la moda è cambiata in peggio, non esiste più una vera è propria valorizzazione del corpo della donna e l’esaltazione dell’eleganza o della sensualità. Oramai la moda diventa futuristica o ottocentesca in tutti i dettagli diventando ridicola in quanto non esiste una via di mezzo… Non capisco: si studia tanto per non capire che le donne vogliono soltanto sentirsi belle ed a loro agio con quello che indossano.

Come la vedi tra 20 anni ?
Guardandomi attorno noto molta e troppa comodità, proprio quella comodità che distrugge poi la sensualità. Non vorrei che fra 20 anni la moda sia solo comodità e vengano dimenticati stile, eleganza ed eros. Purtroppo la situazione attuale è che ci porteremo anche nel tempo non aiuta e non aiuterà.

Nell’armadio non deve mai mancare …
Per gli uomini sempre e per sempre abiti eleganti, camicie e cravatte, intimo e calze in filo di scozia passando per sfiziose tute da ginnastica e jeans
Per le donne tacchi, l’intramontabile tubino, lingerie iper sexy, blazer e abiti da sera.

Il tuo accessorio preferito
Amo le calzature e le borse nonché gli occhiali da sole … ogni accessorio serve a valorizzare e rafforzare il look.

In questo momento particolare cosa desideri di più al mondo per il tuo settore?
Mi auguro che nel presente la gente abbia voglia di uscire, divertirsi e valorizzarli perché vivere è meraviglioso. E con la ripresa degli eventi proviamo ad offrire tutto questo.

Andrea Ubbiali
(Ufficio stampa)

Progetti?
Tanti ma top secret per ora

BEATRICE MANOCCHIO