Borghi d’Italia mete estive: la meravigliosa Isola del Giglio

In Italia non mancano le isole suggestive e bellissime, ma non tutti conoscono l’Isola del Giglio, una zona nascosta ma meravigliosa

Mare Giglio
Mare Giglio-foto facebook

All’interno dell’Isola del Giglio c’è un piccolo borgo chiamato Giglio Castello, è una frazione del comune ed è capoluogo. Ha origini medievali ed è sviluppato su una Rocca aldobrandesca, le mura e le torri del castello sono molto ben conservate. L’Isola del Giglio si trova in Toscana, provincia di Grosseto. Il borgo Giglio Castello è inserito nella lista dei borghi più belli d’Italia. A settembre nel Castello si tiene ogni anno la festa del patrono San Mamiliano dove avviene la processione e il Palio degli asini.

LEGGI ANCHE>>>Carlo Conti ci riprova, per lui ora la sfida più importante

Giglio Castello, un borgo medievale imperdibile

Porto Giglio
Porto Giglio-foto facebook

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>>“Amici 20”, Anna Pettinelli sorprende i fan: “Non avete visto tutto”

Il Castello suggestivo del Giglio è sicuramente tra le mete più visitate dai turisti in quella zona. Un’altra meta interessante e piacevole, è la visita alle cantina dove viene prodotto il noto vino ambrato e robusto dell’Isola del Giglio. Sempre legata alla tradizione del vino, a settembre si organizza la Festa dell’Uva e delle Cantine aperte. Da visitare poi c’è anche la Chiesa di San Pietro Apostolo dove all’interno si possono trovare numerosi reperti, un capitello del 22esimo secolo con l’acquasanteria, due statue di San Mamiliano e San Pietro e tanto altro. L’Isola del Giglio poi ha altri due oltre a Giglio Castello: Giglio Porto e Giglio Campese sulla costa occidentale.

Anche l’isola di Giannutri è parte del comune dell’Isola del Giglio. L’isoletta è a forma di mezza luna, è lunga 3 chilometri e larga solo 500 metri, è molto rocciosa e c’è solo una spiaggia piccola. In gran parte è di proprietà privata. A Giglio Campese è possibile avere una vista mozzafiato sulla Corsica e Montecristo, si sviluppa su una spiaggia immensa, la più grande dell’Isola. L’acqua in quella zona è cristallina. Essendo un comune marinaro, l’Isola del Giglio ha diverse torri costiere tutte visitabili. La torre del saraceno, che ha origini medievali.

Isola del Giglio
Isola del Giglio-foto facebook

Torre del Campese, costruita nella seconda metà del 500 da Cosimo I de Medici, con la funzione di difendersi dagli attacchi saraceni. Poi c’è la Torre del Lazzaretto, nata come torre di avvistamento sempre per voler di Cosimo I De Medici. Insomma un’isola ricca di storia e di bellezza naturale.