Denise Pipitone. “Quarto grado” annuncia: ci sono due nuovi indagati

Denise Pipitone. Clamorosa notizia lanciata dal programma di approfondimento giudiziario, Quarto Grado. Due persone iscritte nel registro degli indagati

Denise Pipitone
Denise Pipitone (foto dal web)

La televisione italiana da diverse settimane è concentrata sullo svisceramento del caso irrisolto del rapimento della piccola Denise Pipitone, scomparsa a soli 4 anni dal suo paese, Mazara del Vallo, in provincia di Trapani, mentre stava giocando di fronte alla casa della nonna a cui era affidata durante l’assenza momentanea della madre, Piera Maggio. Era il 1° Settembre 2004. Il suo rapimento ha tenuto con il fiato sospeso un’intera nazione per 17 anni.

A distanza di tanto tempo, complice uno show grottesco di un’emittente russa, si è tornati sulla vicenda, portando così a rispolverare le indagini.

Il programma di approfondimento giudiziario, Quarto Grado, in onda su Rete Quattro, ha reso nota la notizia che due persone sarebbero state iscritte nel registro degli indagati della Procura di Marsala. Scopriamo di chi si tratta.

Quarto Grado. La notizia clamorosa sul caso di Denise Pipitone

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Quarto Grado (@quartogradotv)

Anna Corona e Giuseppe Della Chiave sono indagati dalla Procura di Marsala poiché sospettati di aver causato eventuali depistaggi e aver ostacolato il ritrovamento della piccola scomparsa 17 anni fa.

Leggi anche —> Scomparsi | Lucia Ciocoiu, volatilizzata nel cuore della notte a pochi giorni da Capodanno

Ricordiamo che Anna Corona è l’ex moglie di Pietro Pulizzi, padre naturale di Denise Pipitone, nata dal rapporto extraconiugale dell’uomo con la signora Piera Maggio.

Giuseppe Della Chiave, invece, è il nipote di Battista Della Chiave, testimone sordomuto (oggi deceduto) che, all’epoca dei fatti, avrebbe visto un uomo con la piccola in un magazzino di via Rieti per poi portarla con un motorino, avvolta in una coperta, verso un molo e imbarcarla successivamente su un peschereccio. All’epoca dei fatti, indicò il nipote come presunto autore del fatto. La testimonianza di Battista Della Chiave era stata contestata a causa delle probabili incongruenze intercorse nella traduzione del linguaggio dei segni.

Potrebbe interessarti anche —> Scomparsi | Alessandro Ciavarrella: la storia di un ragazzo svanito nel nulla

Durante la puntata di Quarto Grado la giornalista Ilaria Mura ha dichiarato: “Si sta indagando per sequestro di persona. Al momento si parla di Anna Corona e Giuseppe Della Chiave, ma potrebbero esserci altre persone interessate dalla Procura di Marsala”.

Denise Pipitone
Denise Pipitone (foto dal web)

Ricordiamo che il legale della famiglia Maggio/Pulizzi, l’avvocato Giacomo Frazzitta, ha ricevuto nei giorni scorsi una missiva anonima che colloca Denise Pipitone su un’auto con diverse persone mentre piangeva, subito dopo il rapimento.