Coronavirus, il bollettino del 25 maggio: 3.224 nuovi casi e 166 decessi

Il Ministero della Salute, nella giornata di oggi martedì 25 maggio, ha comunicato i numeri dell’epidemia da coronavirus in Italia tramite bollettino.

Bollettino coronavirus mappa regione
(Ministero della Salute)

Il Ministero della Salute ha fornito i dati aggiornati dell’epidemia da Coronavirus diffusasi in Italia. Stando al bollettino odierno, il numero dei casi di contagio è salito a 4.197.892 con un incremento di 3.224 unità rispetto a ieri. Ancora in calo i soggetti attualmente positivi che sono pari a 268.145 (-8.294), così come i ricoveri nei reparti di terapia intensiva: 1.323 in totale e 59 in meno di ieri. Il numero delle persone guarite dall’inizio dell’emergenza è giunto a 3.804.246, ossia 11.348 unità in più rispetto a ieri. Nelle ultime 24 ore si sono registrati 166 decessi che hanno portato il bilancio totale delle vittime a 125.501.

La Regione Abruzzo, si legge nelle note, ha comunicato che nel totale dei nuovi positivi vi sono 18 casi relativi ai giorni precedenti e 1 dei decessi comunicati in data odierna è avvenuto nei giorni scorsi. L’Emilia Romagna ha eliminato 4 casi dichiarati nei giorni precedenti, in quanto positivi al test antigenico ma non confermati da test molecolare.
La Provincia Autonoma di Bolzano ha precisato che tra i 16 nuovi casi confermati da test molecolare, 3 derivano da test antigenici successivamente confermati da PCR. Infine, il Veneto ha comunicato che alcuni casi confermati da test antigenico essendo stati successivamente confermati da test molecolare sono stati riclassificati tra quest’ultimi.

Coronavirus, bollettino: i numeri del Covid-19 in Italia nella giornata di lunedì 24 maggio

Aggiornato ieri lo stato relativo all’epidemia da Coronavirus diffusasi in Italia. Stando ai dati del bollettino del Ministero della Salute, il numero dei casi di contagio era salito a 4.194.672.

Coronavirus
(Getty Images)

In calo, come ormai da settimane, i soggetti attualmente positivi che erano pari a 276.439, così come i ricoveri in terapia intensiva: 1.382 in totale. I guariti  dall’inizio dell’emergenza erano 3.792.898. Il bilancio totale delle vittime saliva a 125.335.

La Regione Abruzzo, si leggeva nelle note, segnalava che il decesso comunicato ieri era avvenuto nei giorni scorsi. L’Emilia Romagna eliminava 1 caso dichiarato nei giorni precedenti, in quanto positivo al test antigenico ma non confermato da test molecolare. Il Veneto comunicava che in alcune province risultava dato negativo rispetto a domenica, in quanto alcuni test antigenici erano risultati non confermati da test molecolare.

PER APPROFONDIRE LEGGI QUI —> Covid-19, il bollettino del 24 maggio: 2.490 nuovi casi di contagio e 110 vittime

Coronavirus, bollettino: i numeri del Covid-19 in Italia nella giornata di domenica 23 maggio

Il Ministero della Salute ha pubblicato domenica il bollettino relativo allo stato dell’epidemia da Coronavirus in Italia. Stando ai dati, i casi di contagio erano 4.192.183. Proseguiva il calo dei soggetti attualmente positivi che ammontavano a 281.092, così come i pazienti in terapia intensiva: 1.410 in totale. Il dato sui guariti dall’inizio dell’emergenza era giunto a 3.785.866. Il bilancio delle vittime saliva a 125.225.

La Regione Emilia Romagna, si leggeva nelle note, eliminava 2 casi dei giorni precedenti, in quanto positivi al test antigenico ma non confermati da test molecolare. La Provincia Autonoma di Bolzano segnalava che tra i 49 nuovi casi confermati da test molecolare, 7 derivavano da test antigenici successivamente confermati da PCR. Il Veneto comunicava che alcuni casi confermati da test antigenico essendo stati successivamente confermati da test molecolare erano stati riclassificati tra quest’ultimi.

PER APPROFONDIRE LEGGI QUI —> Coronavirus, il bollettino del 23 maggio: 3.995 nuovi casi e 72 vittime

Covid-19, le regioni che potrebbero passare in zona bianca

A partire dal 1° giugno Sardegna, Friuli Venezia Giulia e Molise dovrebbero passare in zona bianca. A far  data dal 7 giugno, invece, dovrebbe essere il turno di Abruzzo, Veneto e Liguria. Prossima al salto anche l’Umbria.

La seconda settimana del prossimo mese, invece, dovrebbe essere il momento proficuo per il passaggio in zona bianca di Lazio, Lombardia ed Emilia Romagna. Se la situazione dovesse mantenere i numeri attuali – o ovviamente far registrare ulteriori miglioramenti- con ogni probabilità al novero si potrebbero aggiungere altre realtà. Un grande passo in avanti reso possibile soprattutto dalla speditezza della campagna vaccinale.

In zona bianca le principali rivoluzioni riguardano l’immediata abolizione del coprifuoco, che invece in zona gialla avverrà solo a far data dal 21 giugno. Non solo, nei ristoranti sarà possibile consumare pasti anche al chiuso diversamente da quanto accade ora dove gli ospiti possono essere accolti solo in spazi all’aperto.

PER APPROFONDIRE LEGGI QUI —> Covid-19, le regioni che potrebbero passare in zona bianca

Covid-19, vaccinarsi in farmacia: tutte le info per accedere al servizio

Da ieri, lunedì 24 maggio, è stata aperta quantomeno nella regione Lazio, la possibilità di ricevere la propria dose di vaccino anti-Covid anche in farmacia. Sostanzialmente si tratta di un servizio che consente all’utenza di poter prenotare il siero Johnson & Johnson.

PER APPROFONDIRE LEGGI QUI —> Covid-19, vaccinarsi in farmacia: tutte le info per accedere al servizio


Per poter avviare la procedura bisogna recarsi sul sito della Regione e seguire i passaggi indicato, con l’inserimento dei propri dati. Ad aver aderito, sono oltre mille le farmacie.