Non regge all’emozione per la vittoria del Milan: tifoso muore colpito da un malore

Nella serata di domenica a Robilante (Cuneo), un tifoso di 61 anni è morto mentre festeggiava la vittoria del Milan in campionato.

Ambulanza
Ambulanza (Robert Leßmann – Adobe Stock)

Stava festeggiando la vittoria del Milan contro l’Atalanta, ma è stato colpito da un improvviso malore. È morto così un uomo di 61 anni nella sua abitazione di Robilante, in provincia di Cuneo. Il 61enne tifoso sfegatato del club rossonero, secondo quanto ricostruito, aveva seguito la partita di campionato Atalanta-Milan, vinta dai rossoneri che hanno conquistato l’accesso alla Champions League dopo sette anni. La gioia, però, si è subito trasformata in tragedia: l’uomo è stato colto da un infarto che non gli ha lasciato scampo. Inutili i tentativi dei soccorsi giunti sul posto dopo la chiamata della moglie.

Cuneo, non regge all’emozione per la vittoria del Milan: tifoso 61enne muore colpito da un infarto

Un uomo è morto nella tarda serata di domenica 23 maggio all’interno della sua abitazione di Robilante, comune in provincia di Cuneo. A perdere la vita Claudio Cerato, di 61 anni.

Atalanta-Milan pagelle
Atalanta-Milan (getty images)

Stando a quanto riporta la redazione de La Stampa, il 61enne sarebbe stato colto da un infarto al termine della partita Atalanta-Milan, valida per l’ultima giornata di campionato. Il cuore del tifoso milanista non avrebbe retto all’emozione dopo il successo dei rossoneri a Bergamo che ha determinato il ritorno in Champions League dopo ben sette anni. Accortasi di quanto accaduto, la moglie di Cerato ha lanciato subito l’allarme.

Leggi anche —> Finisce con l’auto in un fossato: morto un uomo

Presso l’abitazione, sita in via della Repubblica, è arrivata un’ambulanza con a bordo l’equipe medica del 118. Lo staff sanitario ha avviato le manovre di rianimazione, ma purtroppo per l’uomo non c’è stato nulla da fare. Il personale sanitario ha constatato il decesso, sopraggiunto a causa del malore.

Leggi anche —> Agghiacciante scoperta in mattinata all’interno di un’abitazione: indagano i carabinieri

La notizia della morte del 61enne ha sconvolto l’intera comunità di Robilante, dove era molto conosciuto anche per la sua attività di allenatore e manager di alcune squadre giovanili locali. Cerato, scrive La Stampa, era stato anche tra i fondatori dell’oratorio parrocchiale del paese.

Ambulanza
(Getty Images)

Le esequie del 61enne, che lascia la moglie e due figli, saranno celebrate questa mattina, martedì 25 maggio, presso la chiesa parrocchiale del comune del cuneese.