Mottarone, altra tragedia: operatore televisivo muore colto da un malore

Un operatore televisivo di 52 anni è morto colto da un malore mentre realizzava un servizio sul luogo dell’incidente della funivia nella zona del Mottarone (Verbania).

Eliambulanza
Eliambulanza (ChiccoDodiFC – Adobe Stock)

Altra tragedia nella zona del Mottarone (Verbania), dove domenica una cabina della funivia è precipitata causando la morte di 14 persone. Un operatore televisivo freelance di 52 anni, recatosi sul luogo dell’incidente per effettuare delle riprese per le reti Mediaset, è stato colto da un improvviso malore e si accasciato a terra. Sul posto sono intervenuti i soccorsi che hanno provato a rianimare il 52enne, ma ogni tentativo si è rivelato vano ed è stato constatato il decesso.

Mottarone, tragedia in mattinata: operatore televisivo muore colto da un malore durante le riprese

Stava realizzando un servizio per il gruppo Mediaset, ma è stato colto da un malore improvviso. È morto così Nicola Pontoriero, 52enne operatore televisivo freelance che lavorava per un service esterno al gruppo Meidaset e residente a Sesto San Giovanni.

Telecamera
(Alexander Grishin – Pixabay)

Secondo quanto riporta la redazione di Fanpage, Pontoriero si era recato questa mattina, martedì 25 maggio, nella zona del Mottarone, in provincia di Verbania. Qui l’operatore avrebbe dovuto effettuare delle riprese sul luogo dove domenica è precipitata la cabina della funivia provocando la morte di 14 persone.

Leggi anche —> Tragedia Stresa-Mottarone, parla il capo dei soccorsi Matteo Gasparini. Una scena raccapricciante

Pontoriero mentre percorreva i sentieri lungo la montagna si è sentito male, probabilmente colpito da un infarto, e si è accasciato a terra. Sul posto era presente il soccorso alpino che ha avviato le manovre per la rianimazione. Nel frattempo è arrivata un’eliambulanza con a bordo il personale medico, ma purtroppo è stato tutto inutile. Le squadre d’emergenza hanno dichiarato sul posto il decesso dell’operatore televisivo.

Leggi anche —> Funivia Mottarone, la lotta dell’unico sopravvissuto: bimbo di 5 anni

Al momento, scrive Fanpage, sono in corso le operazioni per recuperare la salma affidate al soccorso alpino.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Roberto Di Stefano (@roby.di.stefano)


La tragedia ha sconvolto il comune di Sesto San Giovanni, dove Nicola Pontoriero risiedeva. Il sindaco Roberto Di Stefano, su Instagram ha scritto: “Una notizia terribile che tocca la nostra città. Una tragedia nella tragedia che ci lascia senza parole. Tutta la città si stringe attorno alla famiglia di Nicola, ai suoi amici e ai suoi cari in questo momento di lutto”.