Raoul Bova dopo la fine di “Buongiorno, Mamma!”: cosa dobbiamo aspettarci

Raoul Bova. Si è conclusa su Canale 5 la prima stagione della serie tv “Buongiorno, Mamma!”. I fan possono sperare in una seconda stagione? Le novità

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Raoul Bova (@raoulbovagram)

Giovedì 27 Maggio è stata trasmessa su Canale 5 la sesta e ultima puntata dell’acclamata fiction “Buongiorno, Mamma!”, con protagonista uno straordinario Raoul Bova.

L’opera televisiva offre una narrazione che si svela su più piani temporali, in un viaggio tra presente e passato, che ci porta a scoprire l’inizio della storia d’amore di Guido e Anna Borghi, avvenuto nel 1995, fino ai giorni nostri. Il loro menage familiare, il lavoro, le difficoltà di essere divenuti genitori di quattro figli, gli intrecci con le vicende degli altri personaggi in scena: tutto questo e molto altro hanno determinato il successo di una carta ben giocata dalle reti Mediaset.

La fiction, infatti, nonostante i cambi del giorno settimanale di trasmissione, ha sempre ottenuto risultati di share ottimali. Cosa ci aspetterà in futuro? É auspicabile una seconda stagione? Le parole di Raoul Bova al riguardo sono interessanti.

Raoul Bova: si farà una seconda stagione di “Buongiorno, mamma!”?

La puntata finale di “Buongiorno, mamma!” ha chiarito molte situazioni che avevano lasciato finora il pubblico senza una risposta e con il fiato sospeso. Tuttavia, c’è abbastanza materiale lasciato in sospeso per poter ipotizzare una continuazione delle vicende della famiglia Borghi e compagni.

LEGGI ANCHE >>> Don Matteo, colpo di scena. Terence Hill appende la tunica al chiodo. Il sostituto

L’attrice Beatrice Arnera che ha prestato il volto ad Agata ha detto: “Spero con tutto il cuore che ci sia un seguito. I personaggi sono pronti ad esplodere come bombe a orologeria. Come interprete e come spettatore sarebbe interessante vedere la loro evoluzione”.

Cos’ha detto, invece, al riguardo Raoul Bova? In un’intervista ha raccontato il suo primo approccio alla sceneggiatura: “Ho capito subito di essere di fronte a un progetto importante”. Si profonde poi in un elogio all’autrice: “La scrittura di Elena Bucaccio ha saputo cogliere la tridimensionalità di tutti i personaggi. Leggevo e immediatamente stabilivo una forte empatia. Non succede spesso. In questa serie tutti sembrano una cosa, poi diventano qualcosa di diverso”.

NON PERDERTI ANCHE —> Silvia Toffanin, che lavoro faceva prima di sfondare in tv? Nessuno se lo aspettava

L’attore non si è espresso ancora riguardo una probabile seconda stagione. Lo rivedremo presto in due progetti interessanti. Il primo sarà sempre trasmesso in prima serata su Canale 5 il 3 Giugno. Si tratta del docufilm “Ultima Gara”. Impegnato non solo nelle vesti di attore ma anche in quelle di regista insieme a Marco Renda, porterà sul piccolo schermo la storia di tre ex nuotatori. Insieme a lui vedremo: Manuel Bortuzzo, Massimiliano Rosolino, Emiliano Brembilla e Filippo Magnini.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Raoul Bova (@raoulbovagram)

L’altra notizia bomba che riguarda il futuro nella carriera di Raoul Bova è il suo inserimento nel cast della serie Rai Don Matteo. A quanto pare Terence Hill è pronto a mollare il suo iconico ruolo dopo 21 anni. Si pensava potesse essere sostituito da Lino Guanciale. Sarà Raoul Bova a raccogliere la sua “eredità”.