Fatale incidente in moto, due vite spezzate: chi erano le vittime

Un 40enne ed un ragazzo di 26 anni sono morti nel pomeriggio di ieri in un incidente in moto a Trinitapoli, nella provincia di Barletta-Andria-Trani.

Ambulanza
(Massimo Todaro – Adobe Stock)

Ancora vittime sulle strade italiane, un bilancio che purtroppo si aggrava di giorno in giorno. Nella serata di ieri, due persone, un uomo di 40 anni ed un ragazzo di 26, hanno perso la vita in un incidente verificatosi a Trinitapoli, nella provincia di Barletta-Andria-Trani. Le due vittime viaggiavano a bordo di una moto di grossa cilindrata che si è scontrata contro un palo dopo che il conducente ha perso il controllo del mezzo. I soccorsi precipitatisi sul posto non hanno potuto far nulla per i due, di cui è stato possibile solo constatarne il decesso.

Trinitapoli, moto di grossa cilindrata si schianta contro un palo: morti un 40enne ed un ragazzo di 26 anni

Due persone hanno perso la vita nel pomeriggio di ieri, mercoledì 2 giugno, in un terribile incidente in moto sulla provinciale tra Trinitapoli e Margherita di Savoia, in provincia di Barletta-Andria-Trani. Le vittime sono Massimo Giannino, di 40 anni, ed il 26enne Rocco Altieri, residenti entrambi a Trinitapoli.

Incidente moto
(fsHH – Pixabay)

Leggi anche —> Tragedia in autostrada, c’è una vittima: intervenuta l’eliambulanza

I due, scrive la redazione di Repubblica, si trovavano a bordo di una moto di grossa cilindrata quando, per cause ancora in fase di verifica, il conducente ha perso il controllo della due ruote che ha terminato la propria corsa contro un palo dell’illuminazione.

Immediato l’intervento dei soccorsi sul luogo della tragedia. Purtroppo, l’equipe medica del 118 non ha potuto fare altro che constatare il decesso delle due vittime, entrambe morte sul colpo in seguito al violento impatto.

Leggi anche —> Cadavere ritrovato all’interno di un’auto in fiamme: indagano i carabinieri

Sul luogo dello schianto giunti anche i carabinieri e la polizia municipale che hanno svolto tutti gli adempimenti di legge per chiarire la causa dell’incidente. Dai primi riscontri sembra essersi trattato di un’uscita di strada autonoma che non avrebbe, dunque, coinvolto altri veicoli in transito.

La morte di Giannino e Altieri ha sconvolto la comunità di Trinitapoli, il cui sindaco Emanuele Losapio, come si legge in un post pubblicato sulla pagina Facebook del Comune, ha proclamato il lutto cittadino per la giornata di oggi, giovedì 3 giugno.