Vaccini anti-covid, da oggi prenotazioni aperte a tutti: la situazione nelle varie Regioni

A far data da oggi, giovedì 3 giugno, le prenotazioni per i vaccini anti-Covid sono aperte a tutte le fasce d’età: il calendario per le Regioni.

Vaccino
(Getty Images)

Una data importante quella odierna sul fronte campagna vaccinale. Oggi, giovedì 3 giugno, sarà consentito a tutti i cittadini dai 16 anni in su poter prenotare la somministrazione. Un passo in avanti fondamentale per poter raggiungere la tanto anelata immunità di gregge.

Come già dichiarato dal commissario straordinario per l’emergenza Covid Francesco Paolo Figliuolo, le Regioni e le province autonome potranno aprire a tutte le categorie “seguendo il piano, utilizzando tutti i punti di somministrazione anche quelli aziendali“.

Di seguito la situazione Regione per Regione.

Vaccini anti-covid, prenotazioni aperte a tutti; la situazione Regione per regione

Da oggi, 3 giugno, tutti i soggetti appartenenti alla fascia degli over 16 potranno vaccinarsi e lo potranno dare anche in farmacia e nelle aziende. Questo quanto dichiarato, riporta Adnkronos, dal sottosegretario alla Salute, Pierpaolo Sileri.

Vaccino
(Getty Images)

Pur essendo venuti meno i vincoli relativi all’età il Ministro della Salute, Roberto Speranza, tiene a precisare che la priorità resta sempre quella di coprire gli over 60, fascia individuata come quella ricomprendente soggetti maggiormente a rischio.

Leggi anche —> Open day vaccinale a Bologna: fila infinita, ore di tensioni e disagi

Nel frattempo, un passo in avanti è stato fatto anche per i soggetti di età ricompresa tra i 12 ed i 15 anni. L’Aifa, concordando con il parere dell’Ema avrebbe dichiarato che il vaccino BioNTech/Pfizer sarebbe sicuro ed efficace per tali soggetti. Una svolta epocale, soprattutto alla luce della comunicazione che a giugno giungeranno oltre 20 milioni di dosi.

Leggi anche —> Pandemia: in arrivo un nuovo vaccino in Italia, il LeCoVax2

Ma qual è il quadro attuale nelle regioni?

In Veneto non si nasconde l’entusiasmo. Il presidente Luca Zaia ha comunicato che da oggi la sua Regione apre le prenotazioni agli over 12. Il Friuli in linea con le disposizioni ministeriali annuncia l’apertura delle agende per gli over 16 di cui attualmente nei suoi confini rientrerebbero circa 220mila potenziali vaccinati.

In Piemonte è stato dato il via alle vaccinazioni in azienda. La Lombardia segue la linea veneta e da oggi i soggetti di età compresa tra i 12 ed i 39 anni potranno vaccinarsi.

L’Emilia Romagna farà scattare l’agenda a partire dal 7 giugno e dal 18 assicura la Regione tutti i nati tra il 2009 ed il 1982 potranno vaccinarsi. Idem la Toscana che si dice soddisfatta. Le Marche hanno leggermente anticipato i tempi. Già da ieri, infatti, i maturandi senza prenotazione hanno potuto ricevere la propria dose di vaccino.

In Abruzzo dalle 14 di oggi gli over 16 potranno, tramite la piattaforma ufficiale, prenotare il loro vaccino.

Umbria apripista. Per i soggetti di età superiore ai 16 anni le prenotazioni sono partite il 31 maggio. La regione Lazio da ieri ha aperto ai neo maggiorenni con Astrazeneca registrando il tutto esaurito. Un evento che dato il successo ottenuto verrà replicato il 5 ed il 6 giugno. In Campania si è scelta la via del Nord. Dalle 22 di ieri gli over 12 possono prenotare il proprio vaccino.

In Puglia da oggi si seguirà l’agenda ministeriale e sarà possibile ricevere la propria dose anche in farmacia. Lo stesso si dica per la Calabria dove a partire dalle 16 di oggi pomeriggio i soggetti di età superiore ai 12 anni potranno iscriversi in piattaforma.


Anche la Sicilia in linea con il piano vaccinale. Da oggi i soggetti ricompresi nella fascia 16-39 potranno prenotarsi. Tale fascia riceverà Pfizer o Moderna, volontariamente invece potranno richiedere Vaxzevria e Janssen. Nell’altra isola maggiore a partire da domani venerdì 4 giugno prenoteranno gli over 16.