Francesca Fialdini commuove, sconvolta dalla perdita: è una morte su cui “fare chiarezza”

La conduttrice Francesca Fialdini è stata colpita da un dolore inatteso. La perdita prematura la sconvolge e commuove i presenti.

Francesca Fialdini sconvolta perdita seid
Francesca Fialdini (Getty Images)

La conduttrice del programma in onda sul primo catarrale Rai di “Da noi… A Ruota Libera“, la bellissima toscana Francesca Fialdini, sebbene sia solita mostrarsi al suo pubblico come una donna propositiva, molto spesso amabile e sorridente, il suo carattere pur rimanendo lo stesso di fronte alle difficoltà pare che non sia ugualmente disposto ad accettare le ingiustizie.

A scuotere il suo animo in questi ultimi giorni è stata la morte di un giovane ragazzo che sembra riguardarla molto da vicino. La Fialdini ha deciso perciò di affrontare la tragica notizia con quanto più coraggio possibile, sia attraverso i suoi profili social che nei suoi interventi durante lo svolgimento della trasmissione Rai. Eppure nonostante le sue buone intenzioni una delle più sconvolgenti informazioni a riguardo risulta ad oggi come impossibile da accettare.

Leggi anche —>>> Isola dei Famosi. Cecilia Rodriguez, la dedica per Ignazio Moser a pochi giorni dalla finale

Francesca Fialdini, svoltola dalla perdita fra dolore e sensibilizzazione

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Francesca Fialdini (@francifialdini)

Potrebbe interessarti anche —>>> Sangiovanni a Verissimo: si racconta: “Io? Sono sempre stato diverso”

L’amata conduttrice classe 1979 ha mostrato il suo toccante sconforto nei confronti di Seid Visin. Un ragazzo che a soli vent’anni è stato spinto al suicidio in seguito a questioni razziste. “Sulla tua morte ora si dovrà fare chiarezza“. Una morte inaccettabile si dimostra agli occhi della conduttrice quella della giovanissima promessa etiope del Milan. La quale, però, nonostante la sua dipartita e grazie ad una lettera lasciata in eredità al mondo, ha potuto così com’era: immerso dal suo dolore e soltanto in extremis, tentare di raccontare la verità.

Francesca si appella alla lettera in cui Seid ha descritto gli inquietanti retroscena discriminatori costatigli la vita. E spingendo dunque con forza sul concetto di quanto possa essere importante adesso non darla vinta ai colpevoli. Non chiudere dunque gli occhi di fronte a tanta violenza. E che solo in tal modo, forse, potrà un giorno questo di oggi divenire un mondo migliore.

E’ una potente protesta quella di Francesca contro l’ottusa ed imperdonabile realtà “italiota“. Seid era stato adottato, per poi continuare la sua vita alla ricerca del suo futuro, e lontano dalla preverta in cui è stato destinato a nascere. Aveva dunque iniziato a lottare fin dai suoi primi anni di vita, e questa lotta per affermare la sua personalità gli è costata cara, fin troppo cara. “Come se dovessi dimostrare alle persone, che non mi conoscevano, che ero come loro, che ero italiano, bianco“. Aveva scritto Seid nel discorso poi riportato dalla conduttrice. 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Francesca Fialdini (@francifialdini)

Si farà fatica a credere che stavi male per così poco…”, ha infine aggiunto lei stessa non senza amarezza. E’ questo ciò che si evince dal punto di vista Francesca, una potente volontà di far riflettere ed indagare sulla realtà dei fatti che hanno coinvolto l’innocente vita di Seid. Così come il pensiero di molti altri, dimostratisi pronti ad intervenire fortunatamente in suo favore.