Duplice omicidio, fermato il figlio 34enne di una delle vittime

Ancora sangue, questa volta un duplice omicidio, ad essere fermato è il figlio 34enne di una delle vittime.  Si indaga sulla vicenda. 

22enne violentata al parco di Villa Giordani
Violenza contro le donne (Foto di Tumisu da Pixabay)

Ancora violenza su due donne, ancora parliamo di femminicidio. Questa volta siamo alle porte di Roma dove due donne di 65 e 76 anni sono state barbaramente assassinate. Amiche e vicine di casa, hanno condiviso lo stesso triste destino.

Gli investigatori pensano che il mandante dell’omicidio sia il figlio 34enne di una delle due donne. Al ragazzo è stato praticato un TSO (Trattamento Sanitario Obbligatorio), al momento è piantonato in ospedale dai carabinieri.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —-> “Mi hanno diagnosticato la pausinite, che bona”, tacco e gonna corta, Laura Pausini è incantevole – FOTO

Non si conosce il movente dell’omicidio, il ragazzo fermato ha precedenti

Ambulanza
Ambulanza (ADMC – Pixabay)

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —-> Mara Venier, le parole dopo la degenza: “Qualcosa è andato storto”

Due donne di 65 e 76 anni sono morte assassinate nel Trevignano Romano. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della Compagnia di Bracciano che hanno fermato il figlio 34enne di una delle vittime, considerato il possibile esecutore materiale dell’omicidio.

Il ragazzo ha precedenti penali ed è disoccupato. I medici lo hanno sottoposto ad un Trattamento Sanitario Obbligatorio ed è piantonato all’ospedale di Bracciano.

Da una prima ricostruzione sembra che le due donne fossero amiche e vicine di casa, non si conoscono ancora i motivi del duplice omicidio, forse avvenuto per una lite o per soldi.

Sta indagando sulla vicenda il Nucleo Investigativo di Ostia, si cerca di ricostruire la dinamica dell’omicidio ma soprattutto il movente.

scontro tra un'ambulanza ed un'auto
(Getty Images)

Gli inquirenti stanno cercando di reperire anche alcune dichiarazioni dai vicini di casa delle malcapitate per capire come fosse la relazione madre-figlio e per trovare qualsiasi indizio possa portare alla risoluzione del caso.

Purtroppo di storie come questa ne è piena la cronaca dei quotidiani, ricordiamo che la violenza sulle donne è un reato punibile dalla legge e che il numero per denunciare qualsiasi tipo di abuso, fisico, psicologico o verbale è il 1522 (numero antiviolenza e stalking). 

La violenza è un crimine, non è normale cha sia normale.