Violento scontro ferroviario tra due treni: 45 vittime, oltre 100 feriti

Almeno 45 morti e più di 100 feriti: questo è il bollettino provvisorio dell’incidente sui binari di questo lunedì 7 giugno.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Sudario Educación Vial (@sudarioeducacionvial)

Sale a 45 vittime, di cui diverse donne e bambini, il bollettino dell’incidente ferroviario tra due treni in Pakistan. La notizia trova conferma dalle dichiarazioni delle autorità locali, le quali hanno precisato ai media i convogli protagonisti dello schianto di questo lunedì 7 giugno: un treno Intercity e un treno espresso, per un totale di circa 1100 passeggeri.  Stando a quanto riportano le fonti ufficiali citate da Reuters, alcune carrozze del Millat Expres – deragliato in precedenza vicino a Daharki, in provincia di Sindh – sono state letteralmente travolte dal Sir Syed Express. L’ultimo convoglio arrivava in direzione opposta, da Rawalpindi. I primi rapporti della polizia locale specificano 36 morti e 60 feriti. A seguire gli ultimi aggiornamenti.

NON PERDERTI ANCHE >>> Uomo accoltellato a morte: sospettato il figlio 17enne

Almeno 45 vittime e 8 carrozze distrutte: la testimonianza di un sopravvissuto

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da ARY News (@arynewstv)

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >>> Coppia ritrovata senza vita nel giardino di casa: ipotesi omicidio-suicidio

In merito, l’ufficiale di polizia Umar Tufail ha confessato ai giornalisti che almeno “36 persone hanno perso la vita […] ma le macerie celavano altri cadaveri. Finora non siamo stati in grado di prelevarli” – ha continuato l’alto funzionario, precisando di aver “salvato altre tre persone ferite”. Tuttavia, il numero riportato dall’agente non era definitivo ed è ulteriormente aumentato: gli ultimi aggiornamenti del The Guardian correggono l’incremento e annunciano che “almeno 45 persone sono morte e più di 100 sono rimaste ferite alle prime ore dell’alba di lunedì 7 giugno.”

Reuters riporta inoltre la testimonianza dei funzionari delle ferrovie locali, il cui comunicato rivela che “diversi passeggeri erano rimasti intrappolati in otto carrozze distrutte e disseminate sui binari nella provincia meridionale del Sindh.” La cifra dei feriti collima anche con la versione dell’ufficiale di polizia Kamran Fazal, il quale ha annunciato alla nota agenzia stampa che almeno “70 passeggeri sono stati ricoverati negli ospedali limitrofi.” Maggiori dettagli provengono dall’intervista a un sopravvissuto. Il paziente, con lesioni alla testa, è stato intervistato direttamente in ospedale e ha confessato ai media la paura durante il deragliamento del treno nel distretto di Ghotki: “Il secondo treno ha travolto il nostro, causando diversi danni […] Ci siamo sentiti slanciare via.” L’intervistato ha concluso ricordando che l’incidente è avvenuto alle prime ore dell’alba; mentre la maggior parte dei passeggeri stava dormendo.

 

Cause e circostanze del deragliamento sono ancora ignote. Ciononostante, il ministro della Comunicazione Fawad Chaudhrysaid punta il dito contro il pessimo stato del sistema ferroviario che “necessita di maggiore manutenzione.

Fonte Reuters, The Guardian