Elisa Toffoli e la FOTO particolare che nasconde un significato profondo

La cantante Elisa ha condiviso una foto in bianco in nero su instagram che nasconde un significato profondo

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da ELISA TOFFOLI Official (@elisatoffoli)

 Elisa ha condiviso sul suo profilo instagram, una foto in bianco nero mentre guarda il soffitto con aria pensierosa. Nella didascalia ha scritto:”Sembra il soffitto ma è il cielo”. Una frase profonda che cela un significato profondo. Ossia che le cose cambiano in base a come le guardiamo e come le interpretiamo forse. Nei commenti appare quello della collega Emma Marrone che scrive:”Bella come il sole”.

LEGGI ANCHE>>>Tommaso Zorzi, il gesto epocale contro gli haters: “Sei un genio” – FOTO

Elisa non solo cantante ma paladina dei diritti umani

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>> Tommaso Zorzi, il gesto epocale contro gli haters: “Sei un genio” – FOTO

La cantante dimostra nel suo profilo instagram di non essere solo una cantante, ma di essere una donna forte che combatte per i diritti umani e per l’ambiente. Ha condiviso una foto dove appare con un vestito celeste circondata dalla natura e scrive:Terra. Prima di noi e dopo di noi. Da tuoi distruttori dobbiamo diventare tuoi protettori, tuoi guardiani. Perché siamo una cosa sola. Non potremo nè mangiare nè respirare denaro e potere Dobbiamo cambiare tutto. Adesso”. Chiaramente si rivolge alla situazione ambientale che peggiora di anno in anno. L’aria sempre più irrespirabile, la deforestazione in favore di parcheggi nuovi ed edifici e tanti altri problemi come il riciclaggio. La cantante sostiene con forza che il cambiamento deve avvenire ora altrimenti sarà troppo tardi. E certamente ha ragione. Poi la cantante ha anche affrontato il tema dei palestinesi in perenne guerra.

Ha sollevato la questione che riguarda una bambina di 10 anni che parla a un giornalista in lacrime davanti a un cumulo di pietre che era un edificio abbattuto da un missile. La ragazzine è disperata e non sa cosa deve fare e come può aiutare, ha solo 10 anni. A quell’età dovrebbe non avere pensieri e giocare con gli amici e andare a scuola. Invece affronta la guerra e non capisce perché. Ecco le parole di Elisa riguardo la questione:”Questa bambina ha un anno meno della mia Emma Cecile, si chiede cos’hanno fatto di male per meritarsi tutto questo, me lo chiedo anch’io. Una preghiera e un pensiero alle sorelle e ai fratelli palestinesi. Una preghiera speciale per tutti i bambini”.

 Sotto poi c’è la spiegazione di cosa è avvenuto alla torre a Gaza. E cioè che Israele ha bombardato la torre che aveva all’interno la sede della stampa e dove vivevano alcune famiglie. Le fonti sostengono che Israele abbia chiamato le sedi per far evacuare il palazzo prima di lanciare il missile.