Borghi più belli d’Italia, mete estive: la magia di Civita di Bagnoregio

Il borgo di Civita di Bagnoregio è un luogo meraviglioso e magico che si trova in provincia di Viterbo, la sua posizione è unica e suggestiva 

Borgo Civita di bagnoregio
Borgo Civita di bagnoregio-foto facebook

Civitabagnoregio è un borgo davvero magico e che riporta indietro nel tempo. Si trova su una vetta di un’altura di tufo. Si può raggiungere solo attraverso un ponte strettissimo pedonale. Una volta raggiunta la cima si può godere una vista mozzafiato e spettacolare di tutto il Lazio. Il borgo viene anche soprannominato “La città che muore”, il motivo è dovuto dalle rocce di tufo circostanti. Le origini del borgo risalgono all’epoca etrusca e medievale.

LEGGI ANCHE>>>Borghi più belli d’Italia, mete estive: Tropea in Calabria

Civita di Bagnoregio tra storia e bellezza

Strada Bagnoregio
Strada Bagnoregio-foto facebook

POTEBBE INTERESSARTI ANCHE>>>Elettra Lamborghini senza veli in una vasca piena di latte: si ferma Instagram – LA FOTO

Fondata dagli etruschi 2500 anni fa, all’epoca c’erano templi e il foro che costituivano l’acropoli di allora. Il borgo è racchiuso tra i due fiumi del Rio Chiaro e del Rio Torbido. Inoltre è protetto dalla Valle dei Calanchi, questi aspetti la rendono un luogo dalla posizione strategica. Vicino anche il fiume Tevere che all’epoca costituiva una via di comunicazione importante. Il motivo per cui è stata nominata la città che muore è che il mondo in cui è stata costruita vicino a due torrenti che piano piano spingono verso un’erosione e complici anche il vento e la pioggia.

Pertanto tutti questi aspetti del borgo fanno sì che la città si stia sgretolando. Ragione in più per visitarlo al più presto. Si ferma il tempo nel borgo di Civita di Bagnoregio percorrendo l’unica strada in cemento che porta in alto. Il ponte è sospeso a 300 metri. Il panorama è a dir poco mozzafiato. Da visitare nel borgo ci sono la Porta San Maria che è protetta da due leoni che simboleggiano la sconfitta dei tiranni. C’è poi la Chiesa Romantica di San Donato che sorge nella piazza principale. Girando per le vie del borgo si possono osservare i palazzi rinascimentali dall’architettura meravigliosa e antica.

Porta Santa Maria
Porta Santa Maria-foto facebook

Poi da visitare c’è il Museo Antica Civitas, la Grotta di San Bonaventura, un’antica tomba a strapiombo. L’atmosfera che si respira nel borgo è magica e unica, sembra di trovarsi in una favola. Per alloggiare nel borgo c’è una scelta vasta tra bed&breakfast. Il borgo merita una visita per il luogo unico e magico che è. Verrà candidato al comitato del Patrimonio Mondiale del 2022.