Maria De Filippi, la rissa e le telecamere spaccate: momenti drammatici in studio

Durante ”Uomini e donne” succede veramente di tutto. Una forte discussione in studio è finita alle mani dietro le quinte. I dettagli.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Maria De Filippi (@defilippimariaa)

Senza dubbio durante la trasmissione ”Uomini e donne” di Maria De Filippi capita spesso di assistere ad accese discussioni in studio che poi scaturiscono in veri e propri scontri dietro le quinte.

Talvolta si finisce alle mani ed è stato il caso di un racconto arrivato ai microfoni di RTL102.5 News, nella rubrica ”Trends & Celebrities”.

Probabilmente gli spettatori non si sarebbero mai aspettati che i due corteggiatori sarebbero arrivati a tanto, con la conseguente rottura di due telecamere.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE —-> Sanremo 2022, ci sono le prime conferme: conduzione straordinaria

La rissa dietro le quinte tra due corteggiatori

Correva l’anno 2014-2015 quando due pretendenti alla corte della tronista Valentina Dallari hanno avuto un acceso diverbio in trasmissione sfogato a un vero e proprio scontro a telecamere spente.

I protagonisti della rissa sono stati Mariano Catanzaro e Gianluca Tornese. Quest’ultimo ha raccontato l’aneddoto avvenuto anni prima spiegando nel dettaglio quanto successo quel giorno:

Ho litigato in studio con Mariano Catanzaro, ci siamo quasi presi a botte e dietro le quinte abbiamo spaccato due telecamere”.

Una reazione incontrollata e ingiustificabile di cui a distanza di anni si è pentito amaramente: “Abbiamo sbagliato. Abbiamo alzato i toni. Certe cose non si fanno, ma corteggiavamo la stessa donna e ci siamo fatti prendere la mano”. 

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE —-> Michele Merlo, arrivati i risultati dell’autopsia

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Gossip&Tv (@gossiptvvv)

Alla domanda chi abbia dovuto risarcire i danni provocati con la rottura dei due apparecchi, ha risposto: “Le telecamere? Le ha pagate Maria, la redazione”.