Nuovo errore di somministrazione: soluzione fisiologica al posto del vaccino

Nel centro vaccinale San Biagio di Pistoia, a 6 persone è stata somministrata soluzione fisiologica al posto del vaccino anti-Covid della Pfizer.

(Getty Images)

Continua senza sosta la campagna vaccinale contro il Covid-19 per cercare di immunizzare tutta la popolazione italiana. Errore di somministrazione però a Pistoia, dove a 6 persone è stata inoculata soluzione fisiologica al posto del vaccino anti-Covid della Pfizer. E’ accaduto nella seduta pomeridiana dell’11 giugno presso il centro vaccinale San Biagio.

L’azienda sanitaria: “Le sei persone non corrono alcun rischio”

Vaccino
(Getty Images)

LEGGI ANCHE —> Michele Merlo, arrivati i risultati dell’autopsia

Non corrono nessun rischio le 6 persone a cui è stata somministrata soluzione fisiologica al posto del vaccino Pfizer. A farlo sapere l’azienda sanitaria che sta monitorando la situazione. Inoltre l’Asl ha spiegato che il team vaccinale, si è accorto di avere utilizzato una fiala in meno dopo un controllo periodico che viene effettuato tra le dosi somministrate e farmaci prelevati dal frigorifero. Sono in tutto 36 le persone vaccinate nel turno pomeridiano, 30 delle quali assicura l’azienda sanitaria sono state correttamente vaccinate.

Nella giornata di oggi l’Azienda USL contatterà tutte e 36 le persone che sono state vaccinate. Questo servirà per identificare chi nel corso della seduta vaccinale del 11 giugno, abbia ricevuto la soluzione fisiologica al posto del vaccino. L’Asl intanto assicura che alle persone a cui è stata somministrata la soluzione fisiologica non avranno nessun tipo di problema. Per maggiore sicurezza però dopo 28 giorno sarà chiesto loro di effettuare un prelievo ematico per avere la certezza nell’individuazione dei non vaccinati.

Non tardano ad arrivare anche le parole del Direttore Generale dell’azienda Usl, Paolo Morello Marchese, dispiaciuto per l’accaduto. “Mi preme precisare che nessuno degli utenti rischia danni alla propria salute a seguito di somministrazione di soluzione fisiologica. L’Azienda USL, effettuate le indagini di laboratorio necessarie, si farà tempestivamente carico di eseguire nuovo ciclo vaccinale ai sei cittadini”.

LEGGI ANCHE —> Cade dal terzo piano dopo una lite: uomo ricoverato in gravissime condizioni

Vaccino
(Getty Images)

Il risultato dell’indagine, effettuata con un prelievo ematico, consentirà quindi di individuare con certezza le 6 persone non vaccinate, alle quali sarà offerto una nuova somministrazione del vaccino.