Cashback, interessante novità, cosa succede ora – VIDEO

C’è la svolta: da oggi potrete concorrere al Cashback e al Super Cashback anche con pagamenti ai distributori automatici. 

Cashback carte supermercati
(tomekwalecki – Pixabay)

Il Cashback è stato uno strumento che, nonostante le numerose falle e le tantissime problematiche, ha influenzato la vita di tutti. Pagare e ottenere rimborsi è sempre una grande cosa: il precedente Governo Conte aveva deciso di introdurre questa novità per eliminare di fatto l’evasione fiscale.

I cittadini utilizzano sempre di più le carte di credito, di debito e le applicazioni per fare i propri acquisti. Come se non bastasse, c’è una speciale classifica che stuzzica la fantasia di tutti. Gli utenti che figureranno a fine del primo semestre tra i primi centomila cittadini (la classifica si basa sul numero di transazioni) otterrà un maxi premio di 1.500 euro. C’è un’ottima notizia per tutti i fruitori: da oggi sarà possibile partecipare al Cashback di Stato acquistando prodotti in alcuni distributori automatici.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Cashback, ancora problemi: utenti furiosi “1500 euro a rischio”

Cashback, interessante novità: scopriamola insieme

Carta di credito Cashback
Cashback, carta di credito (Foto Pixbay)

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Cashback, i 1500 sicuri e la risposta dell’Agenzia delle Entrate 

Buona notizia per i cittadini: da oggi sarà possibile concorrere al Cashback di Stato (e anche al Super Cashback) pagando con le carte ad alcuni distributori automatici. L’azienda IVS  ha svelato di aver avviato le procedure per partecipare. La procedura non è però semplice.

Da giugno bisognerà scaricare l’app CoffeecApp, un’applicazione per pagamento mobile. Tale applicazione sarà attiva sui distributori che fanno parte del circuito Venpay di gestori convenzionati. Gli utenti devono poi registrarsi all’App e, dopo aver ottenuto la certificazione della propria identità, possono ottenere rimborsi programmati dallo Stato.

Pagamento pos col bancomat per il cashback
Pagamento bancomat per il cashback – Pixabay

Manca sempre meno al mese di luglio: tra qualche settimana i primi centomila utenti per numero di transazioni otterranno il maxi premio di 1.500 euro. La classifica continua a subire scossoni: lo Stato sta lavorando al meglio per scovare i cosiddetti furbetti del Cashback. Nonostante ciò, da tutta Italia arrivano segnalazioni – soprattutto da distributori di benzina- di persone che continuano a fare un numero altissimo di transazioni irrisorie per fare rifornimento.