Rapper trovato morto in casa, è giallo: indagano i carabinieri

Il rapper Toki, nome d’arte di Giuseppe Poliseno, è stato trovato morto nell’abitazione del padre, sita quartiere Carrassi di Bari.

Carabinieri
Carabinieri (marcodotto – Adobe Stock)

È giallo sulla morte di un rapper di 41 anni, trovato nella serata di sabato senza vita all’interno dell’abitazione del padre, a Bari. A lanciare l’allarme il padre del 41enne che ha chiamato i carabinieri, i quali giunti sul posto non hanno potuto far altro che constatare il decesso dell’uomo, trovato con indosso indumenti da donna. I militari dell’Arma hanno anche rinvenuto il computer ancora connesso a dei siti pornografici. Ora sono in corso le indagini per determinare quanto avvenuto.

Bari, rapper Toki trovato morto all’interno della casa del padre: indagano i carabinieri

Il rapper Giuseppe Poliseno, noto come Toki, è stato trovato morto nella serata di sabato 12 giugno a casa del padre, dove pare fosse agli arresti domiciliari.

Rapper Toki
Il rapper Toki (Screenshoot Youtube – Giuseppe TOKI)

A chiamare i carabinieri, come riporta la stampa locale e la redazione de Il Messaggero, è stato il genitore del 41enne che lo ha ritrovato esanime. Giunti presso l’appartamento, in quartiere Carrassi di Bari, i militari dell’Arma hanno rinvenuto il corpo senza vita di Poliseno, riverso sul letto con indosso solo abiti femminili. Sul pavimento una macchia di sangue, mentre il computer era ancora acceso e collegato su un sito pornografico.

Leggi anche —> Spezzata la vita di un giovane avvocato: investito in autostrada

Per i rilievi del caso sono intervenuti gli uomini della scientifica che, i cui accertamenti potrebbero far emergere dettagli in più su quanto accaduto. In tal senso, l’autorità giudiziaria nelle prossime ore potrebbe disporre l’autopsia sulla salma del 41enne che, come riporta Il Messaggero, si trova nell’istituto di medicina legale del Policlinico di Bari.

Leggi anche —> Femminicidio in strada: uccide la ex compagna e si toglie la vita

Intanto i carabinieri stanno indagando per chiarire cosa sia successo. Gli inquirenti non starebbero escludendo nessuna ipotesi, tra cui quella del malore o dell’omicidio. La macchia di sangue ritrovata sul pavimento farebbe pensare ad una terza persona presente in casa, ma la circostanza deve ancora trovare riscontro.

Carabinieri
Carabinieri (ChiccoDodiFC – Adobe Stock)

Nelle ultime ore sono numerosi i messaggi di cordoglio apparsi sui social network da parte di amici, conoscenti e fan del rapper che lo hanno voluto ricordare anche postando uno dei suoi maggiori successi: il brano I so d Bar, il cui video su Youtube le 3,5 milioni di visualizzazioni.