Coronavirus, il bollettino del 15 giugno: 1.255 nuovi casi di contagio e 63 decessi

Il Ministero della Salute, nella giornata di oggi martedì 15 giugno, ha comunicato i numeri dell’epidemia da coronavirus in Italia tramite bollettino.

Bollettino coronavirus mappa regione
(Ministero della Salute)

Il Ministero della Salute ha pubblicato il bollettino con i dati relativi all’epidemia da Covid-19 in Italia. Stando all’odierna tabella sanitaria, le persone risultate positive al virus dall’inizio dell’emergenza sono 4.247.032, ossia 1.255 unità in più rispetto a ieri. Decrescono i soggetti attualmente positivi pari a 105.906 (-51.884) e i pazienti in terapia intensiva che ammontano a 504 (-32). Il numero dei guariti sale a 4.014.025 con un incremento di 53.074 in più rispetto alla giornata di ieri. Nelle ultime 24 ore si sono registrati 63 decessi che hanno portato il bilancio delle vittime a 127.101.

La Regione Abruzzo, si legge nelle note, ha segnalato l’eliminazione di un caso dai positivi, in quanto già segnalato da altra Regione. La Campania specifica che, a seguito delle periodiche verifiche, si è riscontrato un disallineamento dal quale, dopo un accurato e dettagliato controllo da parte delle ASL, è emerso che 48.078 soggetti erano ancora riportati erroneamente in “Isolamento Domiciliare“. Pertanto tali soggetti sono stati assegnati alla categoria “Guariti“. Infine, l’Emilia Romagna ha eliminato un caso, positivo a test antigenico ma non confermato con tampone molecolare.

Coronavirus, bollettino: i numeri del Covid-19 in Italia nella giornata di lunedì 14 giugno

Aggiornato ieri lo stato relativo all’epidemia da Covid-19 in Italia. Stando ai dati del Ministero della Salute, i casi di contagio dall’inizio dell’emergenza erano saliti a 4.245.779.

Coronavirus
(Getty Images)

In calo il numero dei soggetti attualmente positivi pari a 157.790 e dei pazienti in terapia intensiva che ammontavano a 536. I guariti erano 3.960.951. Il totale del bilancio delle vittime saliva a 127.038.

PER APPROFONDIRE LEGGI QUI —> Covid-19, il bollettino del 14 giugno: 907 nuovi casi e 36 vittime

Coronavirus, bollettino: i numeri del Covid-19 in Italia nella giornata di domenica 13 giugno

Il Ministero della Salute ha pubblicato domenica il bollettino relativo all’epidemia da Covid-19 in Italia. Stando ai dati, i casi di contagio complessivi erano 4.244.872. Risultavano essere ancora in calo i soggetti attualmente positivi pari a 160.313 così come i pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva che ammontavano a 565. Le persone guarite dall’inizio dell’emergenza erano 3.957.557. Il bilancio totale delle vittime in Italia saliva a 127.002.

La Provincia Autonoma di Bolzano segnalava che 1 degli 8 nuovi positivi derivava da test antigenico successivamente confermato da test molecolare. La Puglia comunicava che alcuni casi confermati da test antigenico, essendo stati successivamente confermati da test molecolare, erano stati riclassificati tra quest’ultimi.

PER APPROFONDIRE LEGGI QUI —>   Coronavirus, il bollettino del 13 giugno: 1.390 nuovi casi e 26 vittime

Matrimoni, ritornano da oggi i festeggiamenti, ma con il Green Pass

Oggi 15 giugno si potrà tornare a festeggiare i matrimoni. Non senza restrizioni e cautele, però.  A dettare le linee guida il Comitato Tecnico Scientifico.

Di certo non ci sarà un numero massimo per il numero degli invitati, tuttavia il locale che ospiterà la cerimonia dovrà tenere in considerazione i propri spazi. Le persone che prenderanno parte all’evento dovranno essere munite di Green Pass. Il documento è ottenibile all’esito di un tampone effettuato 48 ore prima e risultato negativo. Oppure all’esito della prima dose di vaccino purchè siano trascorsi 15 giorni, ovvero aver completato il ciclo vaccinale. Infine, anche possedendo un certificato di guarigione dal covid-19. In questo caso la sua validità è di sei mesi dal momento della negativizzazione. All’ingresso dovrà essere misurata la temperatura la quale dovrà essere inferiore a 37,5°C. Tutti dovranno indossare la mascherina, compresi gli sposi.

Il Cts, infine, pur non imponendolo come obbligo i ricevimenti all’aperto lo consiglia vivamente. Il distanziamento tra i tavoli, infine, è stato fissato a 2 metri, ma qualora fosse possibile tale distanza va implementata a 2,5 metri.

Whuan, la scoperta all’interno del laboratorio: smentita l’OMS

Si accavallano e si susseguono le teorie circa l’insorgenza del Covid-19. Una scoperta effettuata dalla redazione di Sky News Australia riaccende le luci dei riflettori su una sua possibile creazione in laboratorio “smentendo”, invece, quelle che erano state le dichiarazioni dell’OMS. All’interno del laboratorio di Whuan vi sarebbero dei pipistrelli vivi. L’emittente oceanica avrebbe infatti acquisito dei video che lo dimostrerebbero. In particolare uno del 2017 in cui si vedrebbero dei tecnici alimentare i mammiferi, confermando l’ipotesi che già da quell’anno si conducevano esperimenti di questo genere.

La teoria è che quindi uno di questi animali possa essere fuggito o che addirittura un membro dell’equipe si sia infettato.

Eppure l’OMS – la quale ha condotto una specifica inchiesta- non aveva trovato riscontri in tal senso. I sospetti, però, non si erano mai placati. Nonostante le ulteriori dichiarazioni di una virologa cinese che aveva a gran voce ribadito come gli scienziati non c’entrassero nulla con quanto accaduto.


Calunnie e complotti, così ha definito la dottoressa queste teorie. Eppure la redazione di Sky Australia avrebbe portato prove a supporto che condurrebbero a ritenere il contrario.