Al Bano Carrisi, spunta un retroscena su Ylenia: trapelato quel che non direbbe mai di lei

Al Bano Carrisi torna a parlare di alcune dichiarazioni del passato, che mai si sarebbe sognato di dire sulla figlia, scomparsa.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Al Bano (@albano_official_)

Sono trascorsi ormai più di ventisette anni dalla scomparsa di Ylenia Carrisi dalla famiglia più famosa di Cellino San Marco.

Al Bano e Romina Power sono arrivati addirittura alla rottura di un legame d’amore che sembrava indissolubile, a causa di questo “incidente”. Quel 6 Gennaio 1994 rimarrà un giorno incancellabile, nella mente della famiglia Carrisi e di un padre che avrebbe “mollato la presa”, nel pensare che fosse ancora viva.

Tuttavia la speranza resta ancora viva nel cuore della madre, la showgirl statunitense che dopo essersi messa alla disperata ricerca delle sue tracce non è riuscita a venire a capo di una situazione che andava via via compromettendosi, con il passare degli anni.

Insomma, la scomparsa di Ylenia (oggi 50enne) è una ferita che continua a lacerare l’animo di ciascuno dei fan della famiglia Carrisi, compresi i genitori. Tuttavia con il tempo, Al Bano avrebbe rilasciato alcune dichiarazioni in pubblico sulla figlia, che avrebbero fatto storcere e non poco il naso agli addetti

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE ——> “Sei tu il vero fiore”, Silvia D’Avenia incanta il web. La sua bellezza è unica

Al Bano Carrisi ribatte la stampa su alcune frasi estreme nei riguardi della figlia

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —–> Michela Quattrociocche, splendida alla mostra di Giacomo Balla. Apprezzato il suo omaggio all’artista

Durante un’intervista di Al Bano Carrisi nei riguardi della figlia scomparsa, Ylenia sarebbe venuto fuori l’impensabile, considerando un padre esemplare, sempre così solidale e protettivo nei confronti della famiglia.

Il 12 Ottobre 2005, a distanza di unidici anni dall’ultima volta in cui il proprietario dell’immensa villa di Cellino San Marco vide sua figlia, una celebre intervista non passò inosservata agli occhi e alle orecchie dei giornalisti.

Uno fra tutti, Paolo Occhipinti, in arte John Foster, il cantante di origini milanesi, che non perdonò il genitore pugliese, per aver utilizzato verbi spietati nei confronti del suo “sangue”.

Quella celebre intervista suscitò scandalo sulla figura di Al Bano. Il padre maturò infatti l’idea di un suicidio nel Mississipi, per cancellare il dolore e mettersi il cuore in pace dalla delusione.

In realtà quelle parole erano frutto di mancati approfondimenti delle autorità, sulle cause che avrebbero portato alla morte di Ylenia.

Infine, il cantante sanremese ha voluto puntualizzare e gettare acqua sul fuoco, affermando che quella parola “Suicidio” non l’avrebbe mai pronunciata in nessuna occasione e mai si permetterebbe di farlo, in futuro.