Giornata al mare si trasforma in tragedia: uomo muore sotto gli occhi dei familiari

Un uomo di 59 anni è morto questa mattina a Brussa, frazione di Caorle (Venezia), dopo essere stato colpito da un malore nel parcheggio di una spiaggia.

Eliambulanza
Eliambulanza (karapiru – Adobe Stock)

Tragedia questa mattina a Brussa, frazione di Caorle (Venezia). Un uomo di 59 anni ha perso la vita mentre si trovava nel parcheggio di una spiaggia. L’uomo pare si fosse recato sul posto per prendere il sole insieme ai suoi familiari. Improvvisamente ha iniziato a sentirsi male ed in pochi minuti il suo cuore ha cessato di battere. Inutili i tentativi dello staff medico del 118 recatosi presso il parcheggio a bordo dell’elisoccorso. Intervenuti anche i carabinieri.

Venezia, malore mentre prende il sole: 59enne muore sotto gli occhi dei familiari

Un malore improvviso mentre prendeva il sole. È morto così questa mattina, giovedì 17 giugno, un uomo di 59 anni, di cui non si conosce l’identità, nel parcheggio di una spiaggia di Brussa, frazione del comune di Caorle, in provincia di Venezia.

Spiaggia mare
(Melk Hagelslag – Pixabay)

Il 59enne di San Giorgio di Nogaro (Udine), secondo quanto riportano i giornali locali e la redazione di Udine Today, era arrivato presso la spiaggia insieme alla sua famiglia per prendere il sole e trascorrere una giornata di relax. Improvvisamente, però, si è sentito male e si è accasciato al suolo privo di sensi.

Leggi anche —> Calcio in lutto: giovane portiere muore in casa colpito da un malore

Lanciato l’allarme, sul posto è arrivato il personale medico del Suem 118 a bordo di un’eliambulanza, considerata la difficoltà di raggiungere l’area via terra. L’equipe sanitaria ha provato per diversi minuti a rianimare il 59enne, ma ogni sforzo è risultato vano. I medici del Suem alla fine si sono dovuti arrendere costatandone il decesso, che sarebbe sopraggiunto per un arresto cardiocircolatorio.

Leggi anche —> Terribile incidente in autostrada, tragico bilancio: due morti e quattro feriti

Carabinieri
Carabinieri (marcodotto – Adobe Stock)

Intervenuti sul posto, per gli accertamenti e gli adempimenti del caso, anche i carabinieri della Compagnia di Portogruaro. Considerato quanto accaduto, scrive Udine Today, il pubblico ministero ha già disposto la restituzione della salma ai familiari per le esequie non stabilendo ulteriori esami o accertamenti.