Donna ritrovata morta in casa: ricercato il coniuge

Ad annunciarlo è la polizia locale. Il rinvenimento del cadavere risale a questo venerdì 18 giugno.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da TAF (@toutesauxfrontieres)

Ennesimo femminicidio in Francia. L’agghiacciante notizia è stata annunciata questo sabato (19 giugno) dai media francesi. Siamo a Montbéliard, comune francese del dipartimento del Doubs, nella Francia Contea. Le informazioni riportate nei notiziari regionali trovano conferma anche nella fonte della polizia locale. Nella dichiarazione ufficiale si legge che la vittima, sulla trentina, è stata ritrovata morta dalla squadra di gendarmeria all’interno della propria abitazione, ubicata nel quartiere di Little Holland. Il rinvenimento risale a ieri, venerdì 18 giugno, intorno alle ore 20:30. Il coniuge della vittima, 41 anni, è attivamente ricercato. A seguire i dettagli.

LEGGI ANCHE >>> Diverse sparatorie: 1 morto e 12 feriti. Sospettato in custodia

Il volto dell’accusato era già noto alle forze dell’ordine

Polizia francese
Polizia francese (Getty Images)

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >>> 34 donne denunciano Pornhub: “video di stupri e abusi”

Stando a quanto riferisce 20 Minutes France, “il corpo di una donna sulla trentina è stato ritrovato venerdì sera nel suo appartamento a Montbéliard (Doubs).” Cause e circostanze del decesso – scrive il notiziario – sono attualmente sconosciute. In merito, questo sabato (19 giugno) la polizia locale ha dato avvio alla ricerca del marito della vittima, presunto responsabile del femminicidio.

Nella fonte ufficiale delle forze dell’ordine è specificato l’orario della segnalazione inviata alla gendarmeria. Gli ufficiali sono stati allarmanti poco prima delle 20:30 di venerdì: al telefono, un uomo ha denunciato agli ufficiali che “un suo amico lo aveva chiamato per confessare il crimine.” Accorsi nel luogo del delitto, i funzionari hanno rinvenuto la salma di “una donna di circa 30 anni“.

Le informazioni sono state confermate anche dalla portavoce della Repubblica di Montbéliard Ariane Combarel, la quale ha esortato i residenti “alla massima cautela e prudenza” perché il criminale è ancora libero e in circolazione. Secondo L’Est Républicain e France Bleu Belfort-Montbéliard, l’allarme alla polizia sarebbe stato lanciato da un membro del nucleo familiare della vittima, a cui il 41enne avrebbe confidato di “aver ucciso” la moglie. La coppia non aveva figli.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Aïe Love You (@aieloveyounice)

Il volto del malvivente era già noto alla polizia; tuttavia, il 41enne non ha mai ricevuto in passato condanne per atti o episodi di violenza domestica.

Fonte 20 minutes France