Pullman precipita in una scarpata: 27 vittime, 16 feriti

A bordo del mezzo vi erano i dipendenti di una società mineraria. Le vittime stavano rincasando dopo la giornata di lavoro.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Visit Peru (@visitperuofficial)

Drammatico incidente nelle Ande, il secondo della settimana. La notizia è stata confermata dalle autorità locali, la cui dichiarazione ufficiale riporta che un pullman è precipitato da una scogliera di circa 500 metri. Secondo quanto riferisce l’agenzia di stampa statale Andina, la tragedia è avvenuta su una rotta nel Perù meridionale, vicino alle famose linee di Nazca, i geoglifi tracciati sul terreno dell’arido altopiano, la cui estensione conta circa un’ottantina di chilometri tra le città di Nazca e Palma. Nell’incidente hanno perso la vita almeno 27 persone, ma la cifra potrebbe aumentare col passare delle ore; mentre sale a 16 il numero dei feriti. L’impatto è stato violentissimo e i corpi delle vittime sono stati ritrovati sparsi sulle pendici di una collina della nota area desertica peruviana.

LEGGI ANCHE >>> Cinque operati ritrovati morti nel cantiere di una scuola

Le stime del Ministero dei Trasporti: 3.526 incidenti sulle strade del Perù

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Linda Yang 楊如琳 (@linda51524)

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >>> Bambino di 6 anni muore cadendo dal sesto piano

Secondo quanto riporta l’agenzia stampa statale Andina Agencia Peruana de Noticias, al momento della tragedia il pullman trasportava 43 dipendenti di una società mineraria. Il mezzo era partito da Chuquibambilla, a circa 800 chilometri a sudest di Lima, diretto verso Apurimac. Il disastro è stato localizzato in prossimità di un tornante nella zona andina, dove il veicolo è uscito fuori strada, precipitando in una scarpata di oltre 450 metri. Accorsi sul posto polizia e vigili del fuoco.

I feriti, al momento 16, sono stati trasferiti d’urgenza e in fin di vita all’ospedale di Apurimac per il ricovero in codice rosso. Il bilancio provvisorio segna 27 minatori morti, ma la cifra delle vittime potrebbe essere in realtà più elevata. “Siamo tutti profondamente dispiaciuti per la tragica scomparsa dei nostri colleghi.”, ha riferito in una nota la Mineradora Ares. La società mineraria coinvolta nella tragedia appartiene al Gruppo Hochschild, fondato nel lontano 1911 in Cile. Ancora, lo scorso martedì scorso (15 giugno), altre 17 persone sono morte in un incidente simile sulla rotta andina nei pressi di La Libertad, regione a 500 chilometri a nord di Lima.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Analy Cuba (@analycubaa)

Secondo le stime del Ministero dei Trasporti, tra gennaio e novembre 2020 sono stati registrati 3.526 incidenti stradali in Perù.

Fonte Andina Agencia Peruana de Noticias