Incidente mortale sulla provinciale: giovane motociclista muore decapitato

Un giovane imprenditore è tragicamente deceduto a causa di un incidente in moto a Rosà, provincia di Vicenza: corpo decapitato nell’impatto.

(V-lab – AdobeStock)

Una tragedia quella registratasi a Rosà (Vicenza) nella notte a cavallo tra ieri ed oggi, domenica 20 giugno. Un giovane imprenditore di soli 34 anni è morto a seguito di un violento incidente stradale registratosi sulla statale mentre era a bordo della sua moto. A rinvenire il corpo un uomo che, intorno alle 4 del mattino, si stava recando a lavoro. Avrebbe notato il mezzo distrutto ed il cadavere decapitato a seguito del violento impatto.

Vicenza, incidente mortale sulla provinciale: morto motociclista

Stava andando a lavoro quando ha notato sulla strada evidenti segni di un sinistro. Così si sarebbe fermato per sincerarsi di cosa fosse accaduto. Di lì l’agghiacciante scoperta.

Ambulanza
Ambulanza (Maxim4e4ek – AdobeStock)

Leggi anche —> Dramma in spiaggia: uomo muore sotto gli occhi dei bagnanti

Stando a quanto riportano numerose fonti locali e la redazione di Fanpage, l’uomo sceso dall’auto si sarebbe accorto sia della moto che del corpo decapitato di un uomo. Si trattava di Mirco Marchetti, imprenditore della zona poco più che trentenne. L’incidente sarebbe avvenuto all’altezza dell’imbocco della Strada Provinciale 58 in direzione Nove.

Accortosi della tragedia, l’uomo avrebbe immediatamente contattato soccorsi e Forze dell’Ordine spiegando l’accaduto. I carabinieri sopraggiunti all’altezza di via Roncalli, avrebbero effettuato il riconoscimento della vittima.

Secondo le prime ricostruzioni è emerso che Marchetti era a bordo della sua Triumph limited 986 quando per cause ancora da accertare si sarebbe schiantato contro un palo della segnaletica, trovato infatti divelto. Il 34enne sarebbe morto sul colpo. Le forze dell’ordine sono adesso a lavoro per cercare di comprendere, effettivamente, perché il giovane abbia perso il controllo della moto. La due ruote è stata posta sotto sequestro.

Leggi anche —> Donna precipita da oltre cento metri: marito assiste alla tragedia

Quasi certo è che il sinistro non sarebbe stato causato da terzi: non sarebbero coinvolti altri veicoli nel mortale incidente. In ogni caso la salma è stata messa a disposizione delle Autorità e trasferita presso la camera mortuaria dell’Ospedale di Bassano del Grappa.

Carabinieri
(bepsphoto- AdobeStock)

Sul corpo, nelle prossime ore, potrebbe essere disposto l’esame autoptico. Non si esclude nessuna ipotesi, da quella del malore al possibile attraversamento della strada da parte di un animale.